Ferrovie: ritardo questa mattina sulla tratta Marsala-Trapani

Ing. Gaspare Barraco

Il treno è rimasto 40 minuti fermo a Marausa per incrocio

Disagi questa per i pendolari della tratta ferroviaria Marsala – Trapani.

L’ing. Gaspare Barraco, Coordinatore del Comitato dei pendolari, ha segnalato un forte ritardo del treno 26625 da Marsala a Trapani che doveva arrivare a destinazione alle 07.58.

Secondo la testimonianza dell’ing. Barraco invece il treno si è fermato 20 minuti alla stazione di Marsala ed altri 40 minuti a Marausa.

“Alle 8.30 il treno era ancora fermo a Marausa” – dice Barraco.

Forte naturalmente il disagio sia dei pendolari sul mezzo che degli automobilisti bloccati dietro al passaggio al livello.

Quello dei ritardi dovuti agli incroci dei treni è un problema più volte sollevato dal Comitato Pendolari.

Nel frattempo sono in corso dei lavori sulla tratta ferroviaria Castelvetrano-Trapani per sostituire il binario e le traverse esistenti. Per farlo si stanno utilizzando 58 milioni di euro provenienti da fondi europei.

“Purtroppo alla fine dei lavori – scrive l’ing. Barraco – rimarranno i problemi dei passaggi a livello e i ritardi per incroci tra i treni nei due sensi di marcia”.

Con gli incroci infatti i passaggi a livello restano chiusi fino al completo passaggio dei due treni.

Secondo l’ing. Barraco i fondi potevano essere utilizzati per il raddoppio, con sostituzione dei binari, da Trapani a Strasatti-Petrosino e per la sostituzione del  sistema di sicurezza SSC con quello SCMT.

 “Con questi due interventi – sottolinea –  avrei risolto definitivamente il problema dei passaggi a livello e avrei reso i treni puntuali così da essere utilizzati anche  a servizio  dell’ aeroporto Vincenzo Florio”.