Ddl Rifiuti, Musumeci: voto segreto blocca riforma

“La legge sui rifiuti che deve mettere ordine e contrastare la criminalità organizzata non si può fare con un Parlamento che si nasconde dietro il voto segreto. Chi è che non ha il coraggio di metterci la faccia insieme al nome e cognome? Chi vuole nascondersi dietro uno strumento di viltà?”, così il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, commentando la bocciatura, a voto segreto, dell’articolo 1 del disegno di legge sulla riforma dei rifiuti.

“Dopo un anno dalla presentazione del disegno di legge sulla riforma da parte del governo e ventinove sedute di Commissione, una parte dell’Assemblea regionale ha deciso di bloccare tutto. Qualcuno – conclude Musumeci – fuori dal Palazzo, brinda e ringrazia”.

Intervento in Aula dopo stop a Riforma rifiuti

La legge sui #rifiuti che deve mettere ordine e contrastare la criminalità organizzata non si può fare con un Parlamento che si nasconde dietro il voto segreto. Chi è che non ha il coraggio di metterci la faccia insieme al nome e cognome? Chi vuole nascondersi dietro uno strumento di viltà? Dopo un anno dalla presentazione del disegno di legge sulla riforma da parte del governo e ventinove sedute di Commissione, una parte dell'Assemblea regionale ha deciso di bloccare tutto. Qualcuno, fuori dal Palazzo, brinda e ringrazia.#Sicilia #governoMusumeci Regione Siciliana

Pubblicato da Nello Musumeci su Mercoledì 6 novembre 2019