Movimento Sudisti Italiani e Italia Viva,accordo in vista?

Fonti autorevoli affermano che il Movimento Sudisti Italiani e Italia Viva, nel prossimo futuro, potrebbero allearsi per governare il Paese Italia, in modo sicuramente innovativo. Due partiti certamente diversi, espressione entrambi di un’anima moderata: il primo socialdemocratico, che guarda a sinistra, i cui ideatori sperano venga guidato da Gianfranco Rotondi e da Mara Carfagna, il secondo, guidato da Matteo Renzi, che guarda a destra, di stampo liberale. Due partiti che si posizionano al centro dello schieramento politico con un unico denominatore comune che è quello di essere antisovranisti e antisalviniani. I sudisti vogliono ripristinare la legge 285, la no tax area, che faciliti le imprese italiane le quali decidono di operare nel Sud Italia e non all’estero, applicando una  notevole detassazione sui costi che esse devono affrontare. In tal modo sarà possibile industrializzare il  Meridione, perché offra lavoro ai suoi cittadini  e perché faccia proliferare nuovi mercati, i quali irrobustiscano l’economia italiana. Da un lato, il Movimento Sudista avrà forte impulso solidale, affinché viva la parità sociale, nonché l’intento di divulgare la cultura della legalità per abbattere l’illegalità che vive, da secoli ormai, in molta parte dei territori del Mezzogiorno. Dall’altro lato, Italia Viva europeista, molto vicina ai poteri forti, si ispirerà  ad una  visione liberale del mercato, alla stregua di una nuova Forza Italia. Il bianco e il nero, il giorno e la notte, ossia il Movimento Sudista e Italia Viva, che si compensano reciprocamente e che, proprio per tale motivo, potranno ricreare il centro dello schieramento politico italiano.Non vi è dubbio che entrambi perseguiranno la sicurezza dei cittadini attraverso politiche che rispetteranno  le tradizioni e le culture dei popoli, evitando assurdi e nocivi atteggiamenti estremistici. Si tratta, per il momento, di considerazioni.  E’ noto a molti che i due partiti già lavorano sotto traccia per rendere concrete le aspirazioni espresse, ossia affinché da parte di parlamentari del Sud Italia vi sia l’intento di confluire nel Movimento Sudista e affinché da parte di parlamentari del Centro e del Nord Italia vi sia l’intento di confluire in Italia Viva. Si dice che qualche accordo in merito già sia in fase di stipulazione. Vedremo!