Piano Battaglia: nuova gara per la manutenzione degli impianti di risalita

E’ andata deserta, lo scorso 5 novembre, la gara per l’affidamento dei servizi di manutenzione degli impianti di risalita di Piano Battaglia indetta dalla Città Metropolitana di Palermo.

“Nella fattispecie in cui anche in tale procedura non si perverrà all’individuazione di un aggiudicatario, si attiverà, con tutti gli strumenti messi a disposizione dall’ordinamento, per  garantire il servizio” – dichiarano in maniera congiunta il Sindaco dellaCittà Metropolitana di PalermoLeoluca Orlando, il Segretario e Direttore Generale Giuseppe Vellae il Dirigente della Direzione competenteIng.Claudio Delfino.

In una nota stampa inviata alla nostra redazione, la Città Metropolitana di Palermo fa sapere che in esecuzione al contratto del 05 giugno 2015, previo esperimento di gara ad evidenza pubblica, la gestione degli impianti di risalita di Piano Battaglia è stato affidata per 29 anni alla ditta Piano Battaglia s.r.l.  (mandante del raggruppamento di imprese).

Negli anni successivi sono state annualmente sottoscritte delle convenzioni tra la Città Metropolitana e la Piano battaglia srl che affidavano, anche gratuitamente, a quest’ultima anche la gestione delle piste. 

“A decorrere dall’anno 2018 la Ditta Piano Battaglia S.r.l ha ritenuto però che non potesse più gestire gratuitamente la manutenzione delle piste nel periodo invernale e, conseguentemente, ha richiesto il pagamento del servizio, per un importo di oltre €.200.000,00 annui” – si legge nella nota della Città Metropolitana di Palermo che “in considerazione che, nell’originario bando di gara per l’aggiudicazione della gestione degli impianti di risalita, non poteva essere compresa la manutenzione delle piste ha proceduto ad esperire delle gare di evidenza pubblica per l’individuazione di un aggiudicatario”. 

Ciò in considerazione anche dell’orientamento dell’ANAC del 27-03-2019, che esclude che si possano effettuare delle modifiche sostanziali ad un contratto in essere (ovvero quello di gestione degli impianti di risalita), pena la violazione del principio di concorrenza ed imparzialità della Pubblica Amministrazione.

Quest’anno l’ente ha provveduto ad indire una procedura ad evidenza pubblica per l’individuazione del soggetto che si occupi della manutenzione delle piste nel periodo invernale ed estivo ma la procedura, in data 05 novembre2019,  è andata deserta. 

A tale gara la Piano Battaglia srl non ha partecipato.  

In conformità alle norme di legge e all’orientamento dell’Anac, la Città Metropolitana procederà dunque ad esperire una nuova procedura ad evidenza pubblica.