Castellammare: Giornata del ricordo delle vittime della strada

revenire gli incidenti stradali con una nuova campagna di sensibilizzazione rivolta soprattutto ai giovani che concorderemo con il nuovo comandante della polizia municipale».

Lo fa presente il sindaco Nicola Rizzo poiché domenica 17 novembre è la “Giornata mondiale del ricordo delle vittime della strada” prevista la terza domenica di novembre di ogni anno

Lo scopo della giornata, proclamata dall’Organizzazione delle Nazioni Unite, è quello di sensibilizzare i cittadini sul tema della sicurezza stradale

«È un momento per riflettere sul valore della vita poiché purtroppo molte delle vittime erano ragazzi e ragazze: tra giovani e giovanissimi l’incidentalità stradale rappresenta una delle prime cause di morte. Il nostro pensiero va oggi a tutte le vittime di incidenti stradali ed alle loro famiglie che convivono con un dolore sempre presente ma anche alle forze di polizia ed ai soccorritori che lavorano quotidianamente sulle strade –dice il sindaco Nicola Rizzo-. Le cause più frequenti di incidenti sono l’alta velocità e la guida distratta, il mancato rispetto della precedenza, ma anche il mancato utilizzo dei dispositivi di sicurezza come il casco o la cintura ai quali si aggiungono l’uso del cellulare alla guida. La nostra città, come purtroppo tante altre, ha pagato un prezzo altissimo in termini di morti per incidenti stradali molti dei quali hanno coinvolto giovani alla guida di auto o motorini quasi sempre perché non vengono rispettate i limiti di velocità o il codice stradale o ancor peggio perché la guida avviene in stato di alterazione psico- fisica a seguito dell’assunzione di alcool o droghe di vario genere. Stiamo concordando con il comandante della polizia municipale, insediatosi da qualche giorno, un’attività che coinvolgerà le scuole, e non solo, poiché informazione e conoscenza delle regole possano consentire di prevenire gli incidenti stradali. Nella giornata del ricordo rivolgiamo un pensiero  commosso a tutte le vittime della strada della nostra città e non solo, alle famiglie che soffrono e omaggiamo e ringraziamo le forze di polizia, tutti i soccorritori e i sanitari che –conclude il sindaco Nicola Rizzo– ogni giorno si occupano di morti e feriti sulle strade».