Marsala,Professionisti in Comune: “Signor Sindaco Largo San Girolamo in pieno degrado, faccia qualcosa”

Pubblichiamo il testo di una PEC che la Associazione Professionisti in Comune, di Marsala, ha indirizzato al Sindaco Alberto Di Girolamo circa lo stato di Largo San Girolamo, volgarmente conosciuto come “Piazza Palle”. Ciò che si chiede è un intervento immediato affinché venga dato nuovamente decoro ad un sito di rilevanza archeologica posto, peraltro, nel centro storico della Città; anche perché, oltre che una questione di civiltà, sta diventando un problema di sicurezza. Riportiamo di seguito il testo integrale con una galleria di fotografie che documentano lo stato attuale del luogo.

Egregio sig. sindaco, nei giorni scorsi, a seguito di alcune segnalazioni pervenuteci da alcuni cittadini marsalesi in merito allo stato di abbandono della zona archeologica di Largo San Girolamo, dove insistono alcuni scavi archeologici, la scrivente associazione di cui mi onoro di rappresentare, si è recata in loco per verificare e documentare lo stato dei luoghi. A seguito del sopralluogo, nostro malgrado, si evince che, l’area risulta essere sporca, insicura e poco fruibile sia ai turisti che ai cittadini. Infatti, come si può notare dalle foto che le alleghiamo, la zona, oltre ad essere piena di erbacce e rifiuti vari, risulta essere inutile per i turisti, in quanto gli stessi, se vorrebbero fare uso dei pannelli esplicativi, li troverebbero totalmente illeggibili. Se poi consideriamo gli standard minimi di sicurezza, basta avvicinarsi alla recinzione che delimita l’area in questione, per notare la pericolosità di alcuni tubi passamano, che come si vede in foto sono rotti e sporgenti, oltre ad alcuni vetri rotti. Se poi, pensiamo di scendere le scale che portano a ridosso dell’area archeologica, a queste, mancano le protezioni proprio ad altezza di bambino. Ma non è finita lì. Se per caso il turista raggiunge indenne gli “invisibili” pannelli esplicativi, deve stare attento a sporgersi verso gli scavi che insistono nell’area, bisogna fare attenzione anche in questo caso a non rimanere infilzati dai tubicini della recinzione di delimitazione, sempre che ci siano. Una città come Marsala, che si definisce città turistica, crediamo che dovrebbe fare dell’accoglienza il proprio cavallo di battaglia, ed invece ci troviamo a vivere in una città che, crisi rifiuti a parte, sporca, carente nei servizi al turista e poco accogliente. Le chiediamo signor Sindaco, di intervenire tempestivamente per ripristinare lo stato dei luoghi, o quantomeno mettere in sicurezza l’area. Certi dell’accoglienza della nostra istanza, porgiamo distinti saluti. “
Marsala, 28/11/2019 

FIRMA Ass. Professionisti in Comune, Il Presidente