Aumento del costo del pane. Il via oggi a Trapani

A partire da oggi il prezzo del pane è aumentato sia a Trapani che ad Erice.

Dai 2 euro che si pagavano ieri si passa oggi a 3 euro: un aumento quindi di ben il 50% che però arriva dopo 17 anni in cui il prezzo del pane era sempre rimasto invariato. Per i panini invece si può arrivare ad un massimo di 4 euro al Kg.

Un aumento che, come prevedibile, ha suscitato il malcontento tra i consumatori ma ritenuto “inevitabile” dai panificatori che hanno deciso all’unanimità, nel corso di un’apposita assemblea, di procedere per sostenere le spese di gestione. Questi infatti lamentano il fatto che, nel tempo, sono aumentati i costi delle materie prime, del personale, della gestione complessiva dell’attività: della fornitura di energia elettrica al costo dei dipendenti, agli adempimenti degli obblighi di legge.

L’aumento riguarderà a breve anche la città di Marsala.

Qui i panificatori iscritti alla Cna hanno stabilito che, dal 2 gennaio prossimo, per un Kg di pane si potrà arrivare a pagare 3 euro mentre i panini si potranno vendere ad un massimo di 4 euro al Kg.

La motivazione è sempre la stessa: costi di gestione troppo alti.

Si tratterebbe dunque di una tendenza generalizzata a cui si sono già dichiarati contrari sia diverse associazioni di consumatori che la segreteria comunale della Cisl.

Giuseppe Bonafede, presidente dei panificatori marsalesi, ha fatto sapere che sono previsti incontri con i colleghi di tutta la provincia.

Anche a Mazara, ad esempio, si parla di un aumento ma dovrebbe essere più ridotto: da 2 euro a 2,40.