Alcamo,Scuola media “S. Bagolino”: progetto “Compostaggio domestico” .

Sarà inaugurato domani giovedì 5 dicembre, alle ore 10,30, presso l’aula magna della Scuola media “S. Bagolino” di Alcamo, il progetto “Compostaggio domestico” .

Il progetto è promosso dall’Amministrazione comunale di Alcamo in collaborazione con il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle all’Ars.

La mancanza di impianti di compostaggio nel territorio regionale – afferma il Sindaco Domenico Surdi – che siano in grado di accogliere regolarmente la frazione organica dei rifiuti della città di Alcamo non ci consente di avere alcuna certezza sulla destinazione finale. Non possiamo permetterci l’esportazione della frazione organica fuori regione, aumentando la TARI in maniera esponenziale ai cittadini.

Partendo dal progetto pilota che si presenta alla Bagolino abbiamo intenzione di estendere dopo una prima fase il progetto a tutti i cittadini; si potrà così ottenere la riduzione della TARI fino al 40 % già prevista nel Regolamenti sul Compostaggio Domestico approvato nel giugno scorso dal Consiglio Comunale.

Sarà attivato, inoltre, un numero dedicato a tutte le informazioni riguardanti il compostaggio, riservato agli iscritti all’albo dei compostatori.

Dichiara Giuseppe D’Angelo, assessore all’Igiene ambientale del Comune di Alcamo “l’intervento ha come obiettivo la promozione della pratica del compostaggio domestico così da garantire ai soggetti coinvolti tutti gli strumenti necessari per realizzare autonomamente e compiutamente l’autocompostaggio, quindi ridurre i rifiuti prodotti ed attuare un riciclaggio ed un recupero della frazione organica direttamente sul luogo di produzione del rifiuto.

Continua D’Angelo “potrà iniziare così il percorso di riduzione dei rifiuti attraverso il compostaggio domestico. Sarà un gioco di squadra, dove al centro ci saranno i cittadini virtuosi che potranno ottenere una riduzione della Tari fino al 40%”.