Mazara, unanime il consenso al tema del rilancio dell’aeroporto Vincenzo Florio

52

“Il rilancio dell’aeroporto di Trapani Birgi è certamente un elemento essenziale per il rilancio economico del nostro territorio ma siamo consapevoli che non sia la panacea di tutti i mali dovendo le amministrazioni, in rete, creare le giuste condizioni per l’incremento del turismo. Noi stiamo lavorando a questo progetto, consapevoli che insieme all’aeroporto dobbiamo rilanciare i nostri porti e la rete infrastrutturale e creare le condizioni che i posti letto in città diventino almeno sei mila. E’ un lavoro complesso, che deve coinvolgere e responsabilizzare anche i privati, ed i cui risultati non sono certo immediati. Assicuriamo comunque al presidente dell’Airgest Salvatore Ombra, che ringraziamo per la presenza e di cui apprezziamo le doti umane e manageriali, che la nostra Città farà la sua parte per il rilancio dell’aeroporto chiedendo come lui stesso auspica che non si tratti di una semplice contribuzione ma di una vera e propria partecipazione alle scelte che saranno operate”.

Lo ha detto ieri sera in Consiglio Comunale il sindaco di Mazara del Vallo Salvatore Quinci, esprimendo il saluto ed il ringraziamento della Città a Salvatore Ombra, presidente della società Airgest che gestisce l’aeroporto Vincenzo Florio, intervenuto su invito del presidente del consiglio comunale Vito Gancitano d’intesa con i capigruppo consiliari a presentare il piano di rilancio dell’aeroporto.

Ombra, nel suo intervento, ha tracciato per grandi linee la storia dell’aeroporto: dal boom del 2012 con quasi due milioni di passeggeri al crollo recente fino al rilancio avviato sotto la sua nuova gestione. Tra i punti salienti il via libera della Regione per l’aumento di capitale, l’accordo quinquennale con Ryainair, il via libera alle rotte onorate con prezzi calmeriati con obiettivi di raggiungere quota 600-800 mila a marzo 2020 e 1 milione 200 mila euro almeno per il 2021. “Per raggiungere questi risultati – ha sottolineato Ombra – ho bisogno che il territorio accompagni questo rilancio con un impegno dei comuni a partire dal 2021 per almeno 2 milioni 400 mila euro complessivi, un impegno che non si limiti alla contribuzione, con ricadute positive per il territorio stesso, ma che si traduca in una vera e propria partecipazione alle scelte”.

Ombra si è detto ottimista sul futuro e sui margini di crescita dell’aeroporto “che rappresenta – ha detto – non solo un’opportunità di incremento turistico ma anche sociale e sono lieto – ha concluso – che sindaco, presidente del consiglio comunale, amministrazione e consiglio di Mazara sono al nostro fianco in questa missione”.

Il Consiglio comunale ha quindi votato all’unanimità la mozione: Iniziative per promuovere il rilancio dell’Aeroporto “Vincenzo Florio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.