Gottuso (FI), “Presentata mozione per rimozione del muro in legno sorto nell’area pedonale di via Regina Elena”

“In passato l’amministrazione comunale a guida Forza Italia aveva disposto che alla fine di ogni stagione balneare la ringhiera in ferro, di via Regina Elena, venisse rimossa e che comunque la sua altezza venisse ridotta per consentire la visibilità del mare”. Lo scrive in una nota il Capogruppo di Forza Italia della VII Circoscrizione, Pietro Gottuso, che denuncia “come mai le autorità e i vari organismi preposti alle varie autorizzazioni non abbiano previsto la bruttezza estetica che avrebbe causato l’opera. Ricordo – prosegue Gottuso – che nelle strade adiacenti di tutte le rinomate città marinare, sul lato mare, non è consentito neanche il parcheggio delle autovetture, proprio per consentirne la visibilità, mentre in un isola pedonale, della mia amata città, nata in passato per mia volontà e fatta propria con delibera dal Consiglio della VII Circoscrizione, si possano realizzare scempi del genere. Lo stato dei luoghi di via Regina Elena determinato dalla costruzione del muro alto oltre 2,00 metri per un fronte di oltre 30 metri – conclude Gottuso –  è osceno e inaccettabile ed è indispensabile che vengano rimosse al più presto le lastre di legno che impediscono la visuale della spiaggia”.