venerdì, Dicembre 2, 2022
HomeCronacaOrdine dei Medici di Trapani. Giurano nuovi medici. Il Presidente Rino Ferrari:...

Ordine dei Medici di Trapani. Giurano nuovi medici. Il Presidente Rino Ferrari: “Un momento per ribadire l’alleanza terapeutica fra medico e paziente”

Si è svolto domenica scorsa, nella splendida location di Villa Favorita, a Marsala, l’incontro di fine anno dell’Ordine dei Medici della Provincia di Trapani, presieduto dal dott. Rino Ferrari.  

Al momento di festa, in vista delle prossime festività natalizie, hanno preso parte, oltre ai medici  e odontoiatri della provincia, anche il dott Fabio Damiani e il dott. Gioacchino Oddo, rispettivamente Direttore generale e Direttore sanitario dell’Asp di Trapani, e il Sindaco di Marsala dott. Alberto Di Girolamo.

Con l’occasione sono state consegnati i  riconoscimenti alla carriera al dott. Pasquale Candela, segretario della FIMMG della Provincia di Trapani, al dott. Francesco Sieli, nefrologo presso l’Ospedale Sant’Antonio Abate, al prof. Vito Franco, anatomopatologo, al dott. Giacomo Angileri, Primario dell’U.O. C. di Diabetologia dell’ospedale Paolo Borsellino di Marsala e al dott. Salvatore Mancuso, medico di medicina generale.

Nella stessa serata sono state consegnate due targhe alla memoria del dott. Giuseppe Spanò, medico chirurgo presso l’ospedale lilibetano, e del dott. Giovanni Marino, primario del reparto di Medicina a Mazara del Vallo.

L’incontro è stato anche l’occasione per 15 nuovi medici ed odontoiatri per prestare il giuramento di Ippocrate.

“Un momento – ha detto il dott. Rino Ferrari, Presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Trapani – per ribadire l’alleanza terapeutica fra medico e paziente, indispensabile per la cura della malattia”.

Soddisfatto anche il dott. Damiani che guarda con ottimismo all’ingresso di questi giovani fra i medici della provincia soprattutto alla luce della carenza di organico di cui soffre l’Asp di Trapani.

“Nonostante centinaia di posti per dirigenti medici messi a bando, l’ASP di Trapani non trova le corrispondenti professionalità.” – ha spiegato infatti Damiani.

All’ASP di Trapani mancano infatti specialisti di varie branche: ortopedici, pediatri, medici di medicina d’urgenza, neonatologi.

“Il sistema delle specializzazioni non consente al giovane medico di scegliere dove andare – ha continuato il direttore generale – Ci auguriamo che in futuro ci siano più borse di specializzazione per potere salvare il servizio pubblico. Il governo regionale si è impegnato molto per la formazione di giovani medici per il pronto soccorso: per noi questa è una risorsa”.

L’area delle emergenze è una di quelle che soffre fortemente la carenza di personale. “L’Asp di Trapani  – ribadisce Damiani – ha sei pronto soccorsi ma i posti sono coperti solo al 50%. La stessa cosa  vale per i rianimatori: con il recente concorso siamo riusciti ad assumere solo 6 medici su 41 posti in pianta organica. Questa è una emergenza”.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments