I ”Comuni aderiscono alla Carta dei Custodi della Macchia Mediterranea”

91

Si è tenuto presso il Teatro Selinus di Castelvetrano un incontro dal tema “Macchia mediterranea e paesaggio Siciliano”.All’incontro organizzato dalla deputata regionale del M5S Valentina Palmeri,  hanno partecipato, oltre a politici locali, docenti e tecnici provenienti dall’università di Palermo, Catania  e diverse associazioni. Lo scopo dell’incontro  è stato quello di dare la possibilità ai comuni  di aderire alla Carta dei Comuni Custodi della Macchia Mediterranea, essendo la stessa uno dei più importanti ecosistemi della pianeta in quanto racchiude in se una vasta  percentuale di specie animale e vegetale. “La macchia Mediterranea, – ha precisato nel suo intervento la Palmeri , – è strategica nella risoluzione di molte criticità ambientali, nella difesa e nel recupero del suolo e della nostra biodiversità, nella mitigazione dei cambiamenti climatici e degli impatti umani. Abbiamo a cuore il progetto, già avviato, della mappa dei ‘Comuni Custodi della Macchia Mediterranea’, con il preciso intento di conoscere, promuovere, tutelare e valorizzare la macchia mediterranea.” Da sottolineare che con nota del 27 novembre  indirizzata ai sindaci della provincia di Trapani, la deputata Palmeriaveva invitato tutti i sindaci della provincia di Trapani a portare avanti un progetto, quello della piantumazione di nuovi alberi e piante di specie della macchia mediterranea in alcune aree dei comuni della Provincia. “A tal proposito, posso affermare”, conclude la Palmeri , “che già alcuni dei comuni come  Castelvetrano, Alcamo, Castellammare del Golfo, Calatafimi-Segesta, San Vito Lo Capo e  Petrosino, hanno aderito a questo importante progetto. A breve nuove iniziative in altri comuni”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.