Pantelleria, lavori eseguiti in ‘somma urgenza’. L’Assessore ai Lavori Pubblici Angelo Parisi fa chiarezza

153

Da qualche tempo qualcuno ha aperto un dibattito riguardo i lavori eseguiti in ‘somma urgenza’, lasciando intendere che l’Amministrazione Comunale non programmi i lavori e preferisca questo strumento per realizzarli.

La cosa non ci preoccuperebbe se tali “voci” non fossero riprese da chi riveste un ruolo istituzionale, ma visto che nell’ultimo Consiglio Comunale tale critica è stata mossa da alcuni Consiglieri, allora è il caso di chiarire la vicenda.

Premettiamo che i lavori in somma urgenza sono previsti e normati dalle leggi italiane e vengono eseguiti ogni volta che un evento non previsto provoca una condizione di pericolo o disagio per la collettività.

Mettiamo il caso che si rompa un acquedotto o un tratto di fognatura.

Se non si potesse intervenire in somma urgenza ed autorizzare l’immediata esecuzione dei lavori, i cittadini colpiti dal guasto dovrebbero aspettare dei mesi, perché il progetto sia redatto ed approvato e perché i lavori siano poi affidati.

In questo lasso di tempo, quegli stessi cittadini non avrebbero acqua in casa o non potrebbero utilizzare i servizi igienici, con tutti i disagi e le problematiche, anche di carattere igienico sanitario, che ne conseguirebbero.

I critici parlano di “troppi” lavori eseguiti in somma urgenza, senza mai specificare cosa si intende con “troppi”.

Basterebbe, ad esempio, che dessero un numero così che tutti possiamo capire cosa sia “troppo” e cosa non lo sia. Oltretutto anche il concetto numerico non è indicativo, in quanto bisogna analizzare puntualmente il tipo di intervento e la ragione per cui si rende necessario.

Ogni volta che bisogna eseguire un lavoro in somma urgenza, si deve:

●      fare un sopralluogo,

●      visionare lo stato dei luoghi,

●      redigere un verbale che giustifichi la situazione di pericolo e autorizzi l’esecuzione dei lavori,

●      approvare in Giunta l’autorizzazione della perizia giustificativa,

●      trasmettere gli atti al Consiglio Comunale che deve riconoscere la spesa.

Con le modifiche apportate ultimamente, tra l’altro, ogni lavoro di somma urgenza segue lo stesso iter dei debiti fuori bilancio, che prevede anche la trasmissione degli atti alla Corte dei Conti.

Come si vede è un iter che prevede diversi passaggi e coinvolge, oltre agli uffici, la Giunta, il Consiglio Comunale e la Corte dei Conti.

Dato che nessuno dei critici ha finora fornito tale numero di lavori in somma urgenza tanto preoccupante, tra l’altro facilmente reperibile con una lettura dell’Albo Pretorio online, allora lo facciamo noi.

Nel corso di tutto il 2019, la Giunta ha approvato solo 8 delibere di approvazione di perizie giustificative di lavori in somma urgenza.

Ecco l’elenco di tali delibere.

1.    Delibera n. 13 del 21/01/2019: Approvazione perizia giustificativa lavori di somma urgenza per il rifacimento dell’impermeabilizzazione di lastrici solari in una palazzina popolare sita in via Manzoni 93 interno 5.

2.    Delibera n. 72 del 29/03/2019: Approvazione perizia giustificativa lavori di somma urgenza per il rifacimento dell’allacciamento alla pubblica fognatura di due palazzine popolari site nella Via Venezia 79 – 81.

3.    Delibera n. 156 del 25/06/2012: Approvazione perizia giustificativa lavori di somma urgenza per il rifacimento di un tratto di fognatura nel vicolo San Nicolò.

4.    Delibera n. 160 del 28/06/2019: Approvazione perizia giustificativa lavori di somma urgenza per la sostituzione ed adeguamento di un tratto di rete fognaria ricadente tra la via Mazzini e la via Don Alonzo Errera e la riparazione di un tratto di rete idrica in loc. S. Anna.

5.    Delibera n. 201 del 12/08/2019: Approvazione perizia giustificativa lavori di somma urgenza per il ripristino della segnaletica stradale in alcune strade del Centro urbano. (Lavoro resosi necessario a causa di riparazione della rete fognaria in prossimità dell’inizio della stagione estiva).

6.    Delibera n. 225 del 30/09/2019: Approvazione perizia giustificativa lavori di somma urgenza di demolizione e ricostruzione di un tratto di muro di cinta della Caserma Barone.

7.    Delibera n. 228 del 30/09/2019: Approvazione perizia giustificativa lavori di somma urgenza per il ripristino di un tratto di fognatura nella Via Borgo Italia.

8.    Delibera n. 240 del 17/10/2019: Approvazione perizia giustificativa lavori di somma urgenza di manutenzione straordinaria di località Scauri. (Lavoro di riparazione di un cordolo della scuola elementare).

Date queste fondamentali informazioni, sta ai cittadini panteschi stabilire se tali lavori dovessero essere eseguiti in somma urgenza e se il numero di interventi sia stato eccessivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.