Il Club Rotary Mazara sostiene il progetto Talete “Il mare in Tasca” per la lotta contro le plastiche in mare

A partire dal 2020 il Club Rotary Mazara del Vallo, in linea con gli obiettivi del Distretto Rotary 2010 Sicilia-Malta, sarà impegnato in un altro grande progetto finalizzato alla salvaguardia dell’ambiente ed in particolare alla lotta contro le plastiche in mare. Si tratta del progetto Talete “Il mare in tasca” che è stato presentato, sabato 21 dicembre presso l’Aula Consiliare di Mazara del Vallo, dal suo ideatore, cioè il dott. Guido Stratta, e che ha visto la consegna, nelle mani del sindaco Salvatore Quinci, del “bollino blu” al Comune di Mazara del Vallo per l’adesione allo stesso Progetto volto a contrastare l’utilizzo errato della plastica e l’abbandono dei rifiuti. L’evento è stato patrocinato dal Club Rotary di Mazara del Vallo insieme ad altri Club service della Città (fra quali anche il Rotaract Mazara rappresentato dal suo presidente Marco Tumbiolo) ed Associazioni del territorio; referente dell’Associazione “Il mare in tasca” sul territorio di Mazara del Vallo è il dott. Vito Lo Iacono.   

Continua pertanto la promozione da parte del Club Rotary di Mazara del Vallo, guidato dal suo presidente Domenico di Maria, di iniziative volte alla sensibilizzazione contro l’utilizzo errato della plastica. Ricordiamo che lo stesso Rotary di Mazara quest’estate ha installato nella spiaggia di Tonnarella il primo “Pesce mangia plastica” in Provincia di Trapani, una struttura in metallo, a forma di pesce, all’interno della quale i bagnanti potevano gettare i rifiuti di plastica presenti sul litorale che altrimenti sarebbero finiti in mare. 

Altra recente iniziativa, rientrante nel progetto del Rotary Distretto 2110 Sicilia-Malta intitolato “Plastic Free Water”, la promozione, vedi la presentazione del 30 ottobre presso Palazzo d’Alì di Trapani, dell’iniziativa “Free Water”, cofinanziato dalla Rotary Foundation, ideato da ben 10 Club Rotary dell’Area Drepanum e dal Club Rotary Menfi che prevede l’installazione di depuratori di acqua potabile in 11 Istituti scolastici per contrastare l’uso delle bottigliette di plastica ed educare all’uso razionale delle risorse idriche.

Il progetto “Il Mare in Tasca” a Mazara del Vallo –così come spiegato dal dott. Stratta, che ha scelto la Città in quanto simbolo per la sua capacità di aggregare diverse culture- prevede l’organizzazione a Mazara del Vallo di un grande convegno sui mestieri del mare, con particolare attenzione ai pescatori mazaresi, ed il loro importante contributo per la lotta contro le plastiche in mare, l’organizzazione di una regata simbolica, a livello internazionale, che partirà da Cagliari e raggiungerà Mazara e che vedrebbe infine i partecipanti marciare con le loro bandiere verso il centro della kasbah mazarese, luogo storico di incontro fra i popoli; la terza iniziativa è finalizzata a sensibilizzare sul tema, con azioni concrete, gli studenti dei diversi istituti del territorio.