San Tommaso di Canterbury: Un anno di grazia per Marsala

Il prossimo 29 dicembre 2019 solennità di san Tommaso Becket, arcivescovo di Canterbury, a cui è dedicata la Chiesa Madre di Marsala, nella Celebrazione Eucaristica delle ore 11:30 presieduta da S.E.R. Mons. Domenico Mogavero Vescovo di Mazara del Vallo verrà aperto solennemente l’anno giubilare della Memoria Tommasiana nell’850°anniversario del suo martirio che si concluderà il successivo 29 dicembre 2020. In tale anno è stato concesso da Papa Francesco l’indulgenza plenaria a coloro che si recheranno in pellegrinaggio o visiteranno la Chiesa Madre di Marsala, venerando le reliquie del Santo Martire che saranno solennemente esposte per tutto l’anno e adempiendo le condizioni richieste dalla Penitenzeria apostolica per ricevere l’indulgenza plenaria (Celebrazione del sacramento della Riconciliazione, Celebrazione Eucaristica, Professione di Fede, Preghiera per il Santo Padre Francesco).

Il triduo iniziato il 26 dicembre con la solenne esposizione del busto contenete le reliquie del Santo Vescovo Inglese e con la Celebrazione Eucaristica presieduta dall’Arciprete di Marsala don Marco Renda, continua oggi 27 dicembre con la Celebrazione Eucaristica alle ore 18:00 presieduta da don Vito Saladino Arciprete di Salemi, mentre domani 28 dicembre la celebrazione eucaristica sarà presieduta da don Orazio Placenti Cancelliere Vescovile della Diocesi di Mazara.

Afferma l’Arciprete don Marco Renda: “La memoria custodisce il passato, lo rende presente e feconda ogni oggi perché generi il futuro; così questo anno memoriale vuole farci incontrare Tommaso Becket perché ci consegni ancora la sua luminosa testimonianza di fede []. Celebriamo dunque con entusiasmo questo Anno della Memoria Tommasiana per accogliere tutti i doni di grazia che il Signore, per la fraterna preghiera ed il forte esempio del santo arcivescovo di Canterbury, vorrà concederci”.