Mazara. Cerca di suicidarsi dando fuoco alla casa. Grave 45enne, ustioni per la moglie e uno dei figli

Un 45enne, la scorsa notte avrebbe tentato il suicidio, dando fuoco alla abitazione dove vive insieme ai familiari, in viale 2001, nel quartiere di Mazara due.

L’uomo, si sarebbe cosparso il corpo con del materiale infiammabile, forse benzina, e si è dato a fuoco, trasformandosi in una vera e propria torcia umana.

La moglie e i sette figli, accortisi delle fiamme, hanno tentato di spegnere le fiamme sul corpo dell’uomo.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno trasportato l’uomo al pronto soccorso dell’ospedale Abele Ajello di Mazara, dove, constatato che l’uomo aveva ustioni sull’80% del corpo, è stato trasportato in elicottero presso il centro ustioni di Palermo, dove si trova attualmente ricoverato in gravi condizioni.

La moglie, per cercare di spegnere le fiamme, sarebbe ustionata alle braccia, mentre un figlio ad una mano.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Mazara del Vallo, la polizia di stato e i carabinieri che stanno indagando sull’accaduto.