Toni Scilla (FI) incontra i consiglieri forzisti di Favignana. Finanziati lavori per lo scalandrone

E’ stata avviata ieri a Favignana la procedura per i lavori al porto di Favignana.

L’Assessorato alle Infrastrutture ha infatti finanziato il ripristino dello scalandrone che, lo scorso 1 gennaio, è stato urtato – e quasi distrutto – da un catamarano della Liberty Lines.

I lavori dovrebbero cominciare nei prossimi giorni per permettere ai catamarani di tornare ad attraccare sull’isola.

“Ringrazio il Presidente Musumeci e l’assessore Falcone per la celerità con cui sono intervenuti” – dice Toni Scilla, coordinatore provinciale di Forza Italia, che proprio ieri si è recato a Favignana per un incontro con il gruppo consiliare di Forza Italia.

“Abbiamo discusso delle vicende più importanti che riguardano le Egadi – ha spiegato Scilla ai nostri microfoni – Dai progetti per i porti di Favignana e Marettino alla questione della tonnara”.

Scilla si dice soddisfatto per il lavoro fatto e per la tenuta del gruppo all’interno del contesto locale.

“Riteniamo che questo sia un territorio strategico per la provincia di Trapani e per l’economia turistica dell’intera Regione – dice Scilla – Programmeremo una serie d’incontri affinché questi temi siano posti all’attenzione del governo regionale. Siamo in un vero e proprio paradiso che però fa sostenuto con i fatti.  E’ per questo che vogliamo incontrare prima possibile il Ministro: la tonnara di Favignana deve avere una quota tonno idonea affinché rappresenti un investimento sostenibile nell’interesse dell’economia di questa splendida isola”.