Trapani, avviato il processo di beatificazione di padre Elia Carbonaro

Il vescovo di Trapani Pietro Maria Fragnelli ha reso pubblico l’editto con il quale dichiara di voler procedere all’apertura della causa di beatificazione e Canonizzazione del Servo di Dio padre Elia Carbonaro, carmelitano, morto a Trapani in fama di santità nel 1973.

L’editto, a partire da domenica 19 gennaio 2020 e per la durata di tre settimane, sarà all’albo della Curia Vescovile di Trapani, nelle chiese, parrocchie, conventi e istituti di vita consacrata della Diocesi. Sarà inoltre letto in tutte le Sante Messe di domenica 19 gennaio e pubblicato sui siti della Diocesi di Trapani e dell’Ordine dei Carmelitani.

Considerata la grave responsabilità che tale decisione comporta – scrive il vescovo nell’importante documento –  invito i fedeli a far pervenire alla Curia Vescovile di Trapani tutte quelle notizie dalle quali si possano in qualche modo arguire elementi favorevoli o contrari alla fama di santità di padre Elia Carbonaro. Inoltre, dovendosi raccogliere, a norma delle disposizioni canoniche, tutti gli scritti attribuiti al Servo di Dio, esorto quanti siano in possesso di testi (manoscritti, diari, lettere private, ecc.) riconducibili a padre Elia a consegnarne – con debita sollecitudine – una copia autenticata alla Curia Vescovile di Trapani. Si potranno mettere a disposizione della Causa di Beatificazione e Canonizzazione anche le copie di eventuali documenti fotografici, audio e video”.