Controlli antibracconaggio. Quattro denunciati

I Carabinieri delle Stazioni di Piana degli Albanesi e Santa Cristina Gela (PA), con il supporto di personale del Corpo Forestale Regionale hanno eseguito diversi servizi finalizzati al contrasto del fenomeno del bracconaggio ed al controllo del rispetto della normativa vigente in materia di attività venatoria.

Sono state, in particolare, battute dai militari, i territori della Riserva naturale orientata Serre della Pizzuta, area naturale protetta della Regione Sicilia.

Nel corso dei controlli quattro palermitani sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria poiché si introducevano con armi da caccia nell’area dichiarata riserva naturale ed in cui è vietata l’attività venatoria. Una condotta proibita e sanzionata penalmente dalla normativa vigente.

Le armi sono state sequestrate ed i quattro dovranno rispondere del reato di Introduzione non autorizzata di armi in area protetta” previsto dalla legge 394/1991.

Altri tre  cacciatori, inoltre, sono stati sanzionati amministrativamente per il mancato rispetto degli adempimenti previsti dalla normativa regionale.