Mazara,Giunta: i provvedimenti nelle ultime sedute, Mensa sociale ed Esercizio Provvisorio 2020

118

Giunta, i provvedimenti nelle ultime sedute
Mensa sociale ed Esercizio Provvisorio 2020

La Giunta Municipale di Mazara del Vallo presieduta dal Sindaco Salvatore Quinci, oltre alla delibera che proroga la rateazione dei tributi comunali al 31 marzo (vedi nota di ieri) ha approvato, tra gli altri, i seguenti provvedimenti:

–   Mensa sociale: con atto n. 16/2020 la Giunta Comunale ha confermato la sovvenzione di  1200 euro mensili per 11 mensilità all’l’Associazione Maria Santissima del Paradiso Onlus” per il concorso alle spese sostenute per l’acquisto delle derrate alimentari e l’occorrente l’erogazione del servizio sociale della mensa al Boccone del Povero, che si avvale di volontari che con grande entusiasmo e naturalmente in maniera del tutto gratuita cucinano e distribuiscono pasti caldi dando anche una parola di conforto a chi ha bisogno.

La sovvenzione copre l’intero anno 2020 con complessivi 13 mila 200 euro ad eccezione del solo mese di agosto, quando l’erogazione dei pasti in mensa sarà garantito dall’impresa aggiudicataria del servizio di mensa scolastica.

Il servizio di mensa sociale, della quale usufruiscono le persone in stato di disagio economico accertato dai Servizi Sociali del Comune, viene garantito dal lunedì al sabato a cena, sia attraverso la preparazione di pasti caldi che gli utenti consumano direttamente nei locali del Boccone del Povero, sia attraverso la preparazione di pasti da asporto che molti utenti ritirano per consumare la cena in famiglia.

 –  Avvio esercizio provvisorio 2020: con atto n. 19/2020 è stato approvato l’avvio dell’esercizio provvisorio di bilancio, a decorrere dal primo gennaio e fino all’approvazione del nuovo bilancio 2020. Sulla scorta degli stanziamenti già previsti nel bilancio 2019/2021 l’Ente potrà assicurare in questo periodo l’assolvimento delle obbligazioni già assunte e quelle derivanti da provvedimenti giurisdizionali esecutivi o tassativamente previsti dalla legge; il pagamento di spese del personale, rate di mutuo, canoni, imposte e tasse.

Per quanto riguarda ulteriori spese non facenti parte della gestione provvisoria dovranno preventivamente essere concordate con gli uffici finanziari per monitorare gli equilibri finanziari.