Marsala si prepara a celebrare la Madonna di Lourdes

L’11 febbraio la Chiesa celebra la memoria liturgica della Beata Maria Vergine di Lourdes alla quale il Santo Papa Giovanni Paolo II volle associare l’istituzione della Giornata Mondiale del Malato.

L’11 febbraio 1858 la Madre di Gesù apparve per la prima volta alla giovane Bernadette Soubirous nella grotta di Massabielle, tra le montagne dei Pirenei in Francia. La Vergine Immacolata apparve alla giovane per ben diciotto volte, parlando nel dialetto locale e indicandole il luogo dove scavare con le mani per trovare quella che si rivelò una sorgente d’acqua, al contatto con la quale molti hanno ricevuto guarigioni fisiche e spirituali. L’evento mariofanico permise alla Vergine di presentarsi all’umanità con il nome di “Immacolata Concezione” confermando il dogma dell’Immacolato Concepimento di Maria promulgato l’8 dicembre del 1854 da Pio IX.

Dunque noi non celebriamo l’apparizione in sé, ma l’esperienza viva nella Chiesa della presenza di Maria che nel suo rendersi manifesta nel suo stato di già pienamente glorificata ci ricorda con forza profetica le parole e i segni del Vangelo stesso. Un’apparizione, infatti, non è una nuova rivelazione, ma un richiamo all’annuncio originario dell’Evangelii gaudium, la sottolineatura di un punto della buona notizia, un grido profetico all’umanità sempre più assopita nel suo vivere.

L’esperienza di Lourdes ci educa ancora oggi a ravvivare in ciascun credente la presenza di Maria discreta e tutta orientata al Cristo all’interno della comunità ecclesiale, a riscoprire l’importanza del dialogo con Dio attraverso la preghiera, la conversione e l’esperienza concreta di grazia nei sacramenti, dal ravvivare il Battesimo attraverso il segno dell’acqua, al dono dell’Eucarestia, al Sacramento della Riconciliazione, all’esperienza della cura degli infermi attraverso l’Unzione.

Questo quanto vogliamo vivere il prossimo martedì 11 febbraio 2020 nella Rettoria di San Pietro in via XI maggio a Marsala. La Chiesa resterà aperta tutto il giorno per il pellegrinaggio e la preghiera personale all’altare della grotta di Lourdes. Le celebrazioni comunitarie prevedono: alle ore 9:15 la preghiera delle Lodi; alle ore 9:30 la Celebrazione Eucaristica con l’amministrazione del Sacramento dell’Unzione delle persone inferme; alle ore 10:30 la preghiera del Rosario; alle ore 17:30 la preghiera del Rosario e alle ore 18:00 la Celebrazione Eucaristica con l’amministrazione del Sacramento dell’Unzione delle persone inferme.

La festa della Madonna di Lourdes è veramente un invito all’incontro con Lei, con Cristo e con i fratelli, con cui condividiamo il peso delle umane fragilità e prendendoci cura gli uni degli altri come novelli cirenei di Cristo.

I Presbiteri della Chiesa Madre di Marsala

don Marco e don Daniele