Pantelleria fa breccia a Itinerando 2020

99

Cala il sipario su Itinerando2020, il primo evento nazionale dedicato al turismo esperienziale, e l’isola di Pantelleria porta a casa l’ennesimo risultato con un riscontro eccellente sui visitatori che dal 31 gennaio al 2 febbraio hanno visto la fiera di Padova, dove l’Ente Parco ha allestito uno spazio dedicato alla promozione del territorio e di tutte le sue attività, in collaborazione con il consorzio turistico Pantelleria Island.

Volti noti della tv, esperti in tema di viaggio, hanno fatto tappa, simbolicamente, a Pantelleria: Vittorio Brumotti, inviato di Striscia la Notizia, è stato omaggiato del Passito; e Licia Colò ha portato con sé i sapori dell’isola con i tradizionali capperi sotto sale. Per entrambi l’impegno di rivedersi a Pantelleria.

Il presidente del Parco, Salvatore Gabriele, ha preso parte al talk show di apertura dell’evento, nella prima giornata, condotto dall’organizzatrice dell’evento Ludovica Casellati. Un’importante vetrina per presentare le mille sfaccettature dell’isola. Mentre scorrevano le immagini dello straordinario paesaggio pantesco, Gabriele ha parlato della possibilità dei numerosi sport da praticare in qualsiasi periodo dell’anno, dell’agricoltura eroica e dei suoi eccezionali prodotti, della magia dei mille paesaggi che si trovano in un unico posto.

Pantelleria spicca nella sua unicità e in quanto isola non è una destinazione legata soltanto al mare, ma offre una meravigliosa scoperta dell’entroterra. Fabio Casano, presidente del consorzio turistico, ha promosso tutte le attività praticabili con particolare riguardo alla mountain bike, focus dell’evento, con cui si possono percorrere circa 120 km di percorso sull’isola. “I collegamenti con voli diretti in alta stagione, che va dai primi di maggio fino a fine ottobre, con le città di Venezia, Verona, Bologna, Milano, Roma consentono di raggiungere Pantelleria agevolmente, sfruttando anche i due voli giornalieri su Trapani e Palermo”.

La vacanza che l’isola propone, in sostanza, è un’esperienza completa che non esclude il relax con il termalismo, i fanghi nel lago di Venere e le saune naturali tutto gratuito perché offerto dalla natura, il trekking e gli itinerari enogastronomici. Antonio Parrinello, direttore del Parco Nazionale di Pantelleria, nei suoi interventi con la stampa nazionale, ha inevitabilmente rimarcato la valenza del doppio riconoscimento Unesco in un unico territorio, dove il Parco, più giovane d’Italia, nasce per preservare l’azione dell’uomo sulla natura. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.