La Città di Trapani sarà presente a Milano alla Borsa Internazionale del Turismo

279

Nello spazio dedicato alla Sicilia Occidentale, all’interno del grande stand Sicilia, Trapani presenterà le sue eccellenze, gli itinerari e i principali appuntamenti turistici come la Settimana Santa ed Europeade 2021. 
“Sono molto soddisfatta del risultato raggiunto – dichiara l’assessore al Turismo Rosalia d’Alì -. Trapani e tutta la Sicilia Occidentale saranno protagoniste alla Bit con spazi dedicati e di grande visibilità. Ringrazio l’Assessore Messina per l’attenzione che ha mostrato nei confronti della Sicilia Occidentale, e per l’opportunità offerta. L’assessore Messina ha condiviso in pieno il progetto di destinazione che questo territorio sta portando avanti con il Distretto Turistico e i Comuni aderenti. Siamo una DMO riconosciuta e questo ci ha consentito di sedere al tavolo con i funzionari regionali che si occupano dell’organizzazione delle fiere turistiche. 
Dunque mi meravigliano e rammaricano – continua l’assessore d’Alì – le inesatte dichiarazioni di alcuni consiglieri di opposizione circa l’assenza del Comune di Trapani alla Bit. Proprio la scorsa settimana sono stata invitata dalla Commissione Turismo e Cultura del Comune e lì ho relazionato in merito alla partecipazione alle fiere e al lavoro di promozione della destinazione e dei principali appuntamenti turistici. Peccato che proprio in quella sede fossero assenti proprio i due consiglieri che hanno mosso la critica. Assenze sicuramente giustificate, per carità, ma non si può giustificare il fatto di non aver consultato il verbale e di non aver richiesto informazioni prima di diffondere notizie inesatte e fuorvianti per i cittadini. 
Questa amministrazione lavora per il bene della città – prosegue l’assessore -, nell’attuazione del piano di governo e nel rispetto dei cittadini. Anche delle loro tasche, visto che la partecipazione alla Bit non avrà alcun costo per il Comune, poiché gli spazi fieristici e gli eventi collaterali sono frutto degli accordi di collaborazione tra il Distretto e la Regione Siciliana. 
Proprio per questo, rispondendo ad una richiesta della Consigliera Garuccio, l’amministrazione non ha proprio nulla da riparare né da rimproverarsi. Auspico dunque per il futuro un maggiore e costruttivo dialogo improntato su chiarezza e trasparenza, anziché sulla denigratoria strumentalizzazione politica, affinché giungano ai cittadini informazioni corrette e, soprattutto, vere”. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.