Catania: Odg del M5s, realizzare un parco urbano nell’area dell’ex Palazzo delle Poste

Premesso che

– in data 04/10/2019 il Consiglio Comunale di Catania ha approvato l’Ordine del Giorno prot. n. 349163 in riferimento alle “Direttive Generali per la realizzazione del nuovo P.R.G. della Città di Catania” e specificatamente il c.d. “Waterfront” col quale, essendo stato previsto l’interramento della ferrovia Delibera CIPE 143/2002 del 29/09/2004, il Sindaco è stato impegnato a: 1. rispettare quanto previsto e denunciato tra i contenuti e le finalità del nuovo P.R.G. che prevedono il raggiungimento dell’equilibrio territoriale inteso come rapporto ottimale tra sistema naturalistico e sistema antropico, con attenzione alla salvaguardia del suolo, del patrimonio ambientale, culturale e del paesaggio; 2. valorizzare le relative aree prospicienti al mare, di grandissimo pregio ambientale, riqualificandole e riconvertendole a nuovi usi, impedendo la costruzione di volumetrie in altezza; Preso atto che • il 24/01/2020 sono cominciati i lavori per l’abbattimento dell’ex Palazzo delle Poste di viale Africa; Considerato che • il comma 1 dell’articolo 4 del Decreto-Legge 14 ottobre 2019, n. 111 convertito con modificazioni dalla L. 12 dicembre 2019, n. 141 (in G.U. 13/12/2019, n. 292) stabilisce che “Per il finanziamento di un programma sperimentale di messa a dimora di alberi, di reimpianto e di silvicoltura, e per la creazione di foreste urbane e periurbane, nelle città metropolitane, in coerenza con quanto previsto dal decreto legislativo 3 aprile 2018, n. 34, è autorizzata la spesa di euro 15 milioni per ciascuno degli anni 2020 e 2021”; • il comma 2 dell’articolo 4 Decreto-Legge 14 ottobre 2019, n. 111 convertito con modificazioni dalla L. 12 dicembre 2019, n. 141 (in G.U. 13/12/2019, n. 292) definisce “le modalità per la progettazione degli interventi e il riparto delle risorse di cui al comma 1 tra le città metropolitane, tenendo conto, quali criteri di selezione, in particolare, della valenza ambientale e sociale dei progetti, del livello di riqualificazione e di fruibilità dell’area…”;

Visto che

• la città di Catania è in deficit di quasi 2.000.000 di mq di verde pubblico (standard urbanistici D.M 1444 del 1968) e ritenendo indispensabile introdurre modificare e ridurre tale deficit i sottoscritti consiglieri comunali IMPEGNANO IL SINDACO alla realizzazione di un Parco Urbano sull’intera estensione del terreno ubicato lungo il c.d. “Waterfront” (comprendente l’area dell’ex Palazzo Poste).