Irregolarità nell’affidamento degli immobili delle ex scuole medie di Bufalata e Ciavolo. Rosanna Genna: chiedo la revoca delle delibera

Ci sarebbero delle irregolarità nella delibera del Comune di Marsala che riguarda l’approvazione delle linee guida per la fruizione sociale e culturale dell’ex scuola media di contrada Bufalata e scuola elementare di Ciavolo.

Si tratterebbe della delibera n. 176 del 17 settembre del 2019 a firma del Sindaco Di Girolamo, del Vice Sindaco Agostino Licari, degli assessori Accardi, Baiata e Ruggieri.

Ad evidenziarlo è il consigliere comunale Rosanna Genna la quale fa presente che vige attualmente un regolamento, approvato dal Consiglio Comunale nel 2010 (che potete leggere qui), che impegna tutte le associazioni o enti che utilizzano locali di proprietà comunale al pagamento delle utenze come ad esempio quella elettrica ed idrica. All’art. 13 di tale regolamento si legge infatti: “La concessione deve prevedere l’assunzione, da parte del concessionario, degli oneri di manutenzione ordinaria, delle utenze e di tutti gli obblighi gravanti sull’immobile ed inerenti la gestione ordinaria dello stesso nonché la custodia e la guardiania”.

Invece al punto b dell’art. 2 della delibera comunale in oggetto si legge che il Comune di Marsala “assume gli oneri per le utenze elettriche e idriche dei suddetti immobili”. Ovvero, a differenza di quanto accadrebbe per altri immobili, in questo caso il Comune provvederebbe al pagamento delle utenze.

“Il regolamento era stato pensato nell’ottica della spending review” – afferma Rosanna Genna che annuncia la presentazione di un’interrogazione per chiedere delucidazioni in merito.

INTERROGAZIONE-ROSANNA-GENNA