Scoperto giro di corruzione coinvolto l’ingegnere capo del Genio Civile di Trapani

505

E’ scattato questa mattina un blitz della Squadra mobile di Messina, coordinato dalla locale procura, che ha portato all’arresto di 11 persone, destinatarie di una misura di arresti domiciliari. I soggetti coinvolti sono ritenuti, a vario titolo, responsabili di corruzione, rivelazione di segreto d’ufficio e fittizia intestazione di beni.

Al centro dell’indagine, l’aggiudicazione di appalti pubblici emersa a seguito di indagini ed intercettazioni.

Coinvolti, oltre ad alcuni imprenditori, sia un funzionario del Genio Civile di Messina che l’Ingegnere Capo del Genio Civile di Trapani, Giancarlo Teresi.

Secondo quanto emerso, sembrerebbe che Teresi avrebbe ottenuto delle mazzette all’epoca in cui rivestiva il ruolo di direttore dei lavori dell’appalto per il dragaggio del porto canale di Mazara del Vallo, un’opera da 800 mila euro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.