Rapinano due nigeriane. Inseguiti e arrestati due malviventi

I Carabinieri della stazione Piazza Marina, durante un servizio di controllo del territorio nel quartiere Kalsa, hanno tratto in arresto in flagranza di reato con l’accusa di rapina B. B. 24enne, originario della Nuova Guinea e B. H. 36enne, algerino, entrambi già noti alle forze dell’ordine.

L’episodio risale a mercoledì sera quando due donne nigeriane, mentre percorrevano via Teatro Santa Lucia, sono state avvicinate dai due malfattori, i quali, con un gesto fulmineo, le spintonavano facendole cadere a terra e si impossessavano di una borsa di proprietà di una delle vittime.

Quest’ultime hanno inseguito i malviventi, fuggiti a piedi per le vie limitrofe, fino a raggiungere la via Castrofilippo, dove uno dei due è inciampato rovinando al suolo, dopo aver urtato un’autovettura parcheggiata.

Approfittando della situazione, le donne hanno recuperato la borsa e si sono rifugiate, in un vicino locale per sottrarsi alla reazione dei rapinatori.

I militari dell’Arma, su indicazione della centrale operativa, allertata da un passante, sono intervenuti riuscendo a fermare i due.

Gli arrestati sono stati associati alla casa circondariale Lorusso-Pagliarelli a disposizione dell’Autorità giudiziaria in attesa dell’udienza di convalida.