Mazara: il Baglio “Timpa-Russa” nella zona archeologica di San Cusumano

In Sicilia, nella provincia di Trapani , e nel Comune di   Mazara del Vallo, esistono numerosi insediamenti di  importanza  archeologica, iniziando da quelli dell’epoca del neolitico.

Nella zona archeologica di San Cusumano sono stati rinvenuti due insediamenti, il primo dell’età del rame, il secondo di età romana-imperiale.

Ma non solo.

In una altura ad Est dell’insediamento , a poche centinaia di metri , in un’area denominata “le figliate”,  si ergono le rovine di un casale nel cui recinto principale, a lato sud, è ben visibile un grande affioramento di un paio di edifici.

Si tratta, assai probabilmente, delle basi di un vasto comprensorio  al cui fianco poi, in epoca successiva, è stato edificato l’attuale baglio denominato “ Timpa-Russa”.

Tutta la zona è ricca di cave, di tombe, di insediamenti dell’età del rame e quindi risalenti a circa tremila anni fa.. 

Una zona tutt’ora ricca di una grande fascino.

Sarebbe veramente interessante se fosse possibile valorizzare tutta questa grande area , magari creando una vera “isola culturale” in grado di attirare un nuovo flusso di turisti, turisti amanti della cultura e dell’archeologia siciliana.

Per chi desidera visitarlo.. ecco le coordinate per una gita in campagna:

37° 42’ 50.78” N – 12° 41’ 15.24” E

Ed il link al video