Licata, denunciato un Barbiere per il concerto abusivo di un cantante neomelodico catanese

In occasione di un’importante inaugurazione di una barberia, nella serata del 2 marzo il famoso cantate neomelodico catanese Niko Pandetta si è esibito con un concerto. Il tutto è stato effettuato e mostrato al pubblico presente senza nessuna autorizzazione secondo le normative per i pubblici spettacoli, infatti lo stesso è stato dato alla visione nel centro cittadino. Le indagini per andare in fondo alla vicenda, sono state avviate dal commissariato della compagnia di Licata. La ricostruzione dei fatti accaduti sono stati compiuti dalla Questura di Agrigento.

“Le indagini dei poliziotti del commissariato di pubblica sicurezza di Licata hanno permesso d’accertare che la sera del 2 marzo, in occasione di una inaugurazione di una barberia, si era svolto un vero e proprio concerto abusivo, in palese violazione e spregio di qualsiasi normativa che regola l’effettuazione di pubblici spettacoli. Senza alcuna autorizzazione, erano stati  installati alcuni gazebo sulla carreggiata stradale, a custodia di impianti sonori professionali, e si era registrato – prosegue la Questura – l’assembramento di diverse centinaia di persone che avevano assistito all’evento conclusosi con l’accensione di fuochi pirotecnici”.