Poche mascherine chirurgiche: Rino Ferrari fa appello ai colleghi odontoiatri

“Siamo dita della stessa mano”: così il dott. Rino Ferrari, Presidente dell’Ordine dei Medici, Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Trapani, esordisce in una breve lettera in cui si appella ai colleghi odontoiatri.

Purtroppo la penuria di mascherine che si sta riscontrando in questi giorni rischia di mettere in serio pericolo gli operatori sanitari che sono chiamati ad assistere i pazienti o che comunque operano nel settore sanitario.

Da qui la richiesta del Presidente dell’Ordine dei Medici ai colleghi che, in questo momento, si trovino in possesso di mascherine chirurgiche.

Noi medici, a qualsiasi branca si appartenga siamo dita della stessa mano. – dice Ferrari – E’ questo che ci rende un corpo unico, che ci dà il senso di appartenenza, che ci rende uniti e simili. Ed è tutto ciò che ci rende fratelli l’un l’altro e chiedo, quindi, ai colleghi odontoiatri, le cui attività, a seguito dell’emergenza corona virus sono temporaneamente sospese, di mettere le loro scorte di mascherine a disposizione dei colleghi che continuano a fornire la loro opera di assistenza negli studi come nelle corsie. La penuria di mascherine, infatti, rischia di mettere in serio pericolo la vita di tutti quei colleghi che con senso del dovere e di responsabilità continuano a lavorare in questi giorni privi dei supporti di sicurezza minimi. Ricordando che a rischio sono anche le loro famiglie, sono certo che un gesto di generosità e solidarietà da parte di ciascuno in un momento di difficoltà può fare la differenza e, ancora più, può dare la misura del senso di responsabilità e appartenenza che da sempre ci distingue“.