Castellammare,Coronavirus: farmaci e spesa a domicilio a cura della Croce rossa Servizi Sociali ed associazioni di volontariato attivi per chi ha necessità

Servizio di spesa e farmaci a domicilio per anziani, disabili e chi non può o ha difficoltà ad uscire da casa. L’amministrazione comunale, in collaborazione con il comitato di Alcamo della Croce Rossa, ha attivato un numero che consente di farsi consegnare a domicilio farmaci e spesa: occorre chiamare il numero 3461525620 (Tommasa) e concordare con gli operatori la consegna a casa di ciò che serve telefonando dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12. I volontari consegneranno i farmaci anche il sabato in caso di urgenza. Intanto l’amministrazione comunale ricorda che dal lunedì al venerdì sono attivi gli uffici dei Servizi Sociali ai quali può rivolgersi chi ha esigenze e necessità urgenti e non rimandabili.

«In collaborazione con il comitato di Alcamo della croce rossache ringraziamo per la collaborazione, anziani, persone con disabilità e chi per vari motivi deve rimanere casa in questi giorni di emergenza, possono richiedere agli operatori la consegna a domicilio di farmaci e alimentari contattando il numero in funzione anche per Castellammare. Inoltre ricordiamo che sono attive anche le associazioni di volontariato convenzionate con il Comune che raggiungono anziani e chi ha difficoltà negli spostamenti sempre per servizi essenziali come acquisti di farmaci e spesa spiegano il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore ai Servizi Sociali Enza Ligotti-. Continua la sua attività ininterrottamente anche il banco alimentare e chi ha particolari esigenze o necessità può contattare i servizi socio assistenziali che invieranno i volontari delle associazioni, anche di protezione civile, al domicilio di chi ha bisogno di aiuto ».

 L’ufficio Servizi Socio Assistenziali che si trova in via poeta Vincenzo Ancona n 3, II piano, ed è aperto dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 (telefono: 0924592207/238).

«Rimante il più possibile a casa, è un sacrifico necessario– proseguono il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore ai Servizi Sociali Enza Ligotti-C’è in funzione un coordinamento operativo comunale per fronteggiare l’emergenza e tutti i componenti sono impegnati per invitarvi ad evitare di uscire da casa perché è necessario contenere il contagio da coronavirus così come da  misure previste dal Governo. Ognuno può fare la sua parte, lavorando da casa se è possibile, limitando gli spostamenti al solo lavoro o agli acquisti di farmaci ed alimentari, per i quali è sufficiente esca una sola persona a famiglia, lavandosi spesso le mani e –concludono il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore ai Servizi Sociali Enza Ligotti– disinfettando gli oggetti con i quali si viene a contatto».