Il coronavirus … “nelle tue mani” …

Il signor Giovanni Billeri non avrebbe bisogno di alcuna presentazione, in quanto molto conosciuto in rete e molto ha dato nel sociale. In un passato remoto, quando le attività commerciali battevano la fiacca e Castelvetrano sembrava un paese fantasma, è stato capace di animare il centro storico di Castelvetrano fino a tarda notte, con Castelvetrano shopping, facendo così respirare una boccata di ossigeno alla attività commerciali.
A tutt’oggi presiede l’associazione culturale ” ESSERCI “
Giovanni Nastasi

Non è più importante sapere da dove
è partito… probabilmente da un mercato
umido di Wuhan… o da un laboratorio che
lì vicino faceva sperimentazione su
pipistrelli … o da quale altra diavoleria
disumana, adesso non è più importante
perché il presunto pennuto assieme all’uomo
hanno già provocato un disastro mondiale.

” Nelle tue mani ” credo che oggi sia la
frase chiave di tutta la faccenda… di
questa brutta faccenda.

Siamo nelle mani di chi deve rispettare
le rigide regole, giustamente imposte da
chi ci governa che cerca di affrontare
un’emergenza mai vista prima, e restare
assolutamente a casa…

Nelle mani di chi protegge se stesso
per proteggere gli altri…

Siamo certamente nelle mani di una
struttura sanitaria inadeguata ( figlia di
scelte politiche e di tagli senza rispetto
per i malati… degli ultimi trent’anni)
e nello stesso tempo di medici, di operatori sanitari che si sacrificano giornalmente, incessantemente in tali strutture per
assistere i pazienti… essendo anch’essi
nelle mani di chi Resta a casa…

Purtroppo anche nelle mani di un’Europa che invece ci volta le spalle e tira i remi in barca,  ognuno resti nella propria barca dice.. e pertanto niente mascherine. .. niente respiratori… (resta inteso che glieli avremmo pagato) niente protocolli di intesa sanitaria ed economica per combattere il virus… niente di niente… 
Addirittura l’Inghilterra esordisce con la
politica del gregge, la Francia voleva fino
a qualche giorno fa andare lo stesso al
voto, la Spagna e la Germania tentennavano
sulle misure da prendere… forse non è
ancora chiaro che dalle mani di tutti
passa la soluzione… e che l’Europa 
dovrebbe aver cancellato da tempo laparola… sovranismo 

Siamo nelle mani di chi ancora lavora :
industrie alimentari, trasporti, panificatori
agricoltori, allevatori, farmacisti e molti
altri settori indispensabili alla nostra
sopravvivenza…

E ancora nelle mani di ” CURA ITALIA”
che maldestramente cerca di quietare
gli animi, di dare speranza per aiuti
economici indispensabili a chi si è
dovuto fermare… chiudere la propria
attività…alimentando invece malumori con la sua iniquità… 

Nelle mani di chi dice una cosa, e di chi
ne dice un’altra, dell’opposizione, dei
ministri, dei parlamentari e dei loro
inopportuni contrasti…da campagna elettorale…. anticipata 

E cosa imprevista ( almeno per noi
comuni mortali) siamo nelle mani deicinesiche da untori, a momenti si ergono a salvatori… della via della seta…

Certo è che non è facile, non tutto si
può fare di colpo… non tutto si può
bloccare…
il panico… il caos… i disordini…
la farebbero da padroni…

Insomma solo le mani di tutti possono
risolvere il disastro… anche perché il
virus vive nel corpo umano e solo l’uomo
può e deve cercare di non farlo entrare…

Poi ci sono le mani che sanno dare
speranza, che non è come diceva un
filosofo stasera  “la fine” , ma è un modo
di dare un senso al mondo… e sono
le mani di Dio… ( anche su queste
hanno avuto in questi giorni il
coraggio di criticare)…

Ci sarebbero altre mille mani… ma
sicuramente voi immaginate quali possano
essere …e pensavo, anzi mi piace finire
con le ultime strofe di una poesia scritta
da Roberto Piumini e dedicata ai bambini :
Io, tu e tutta la gente
con prudenza e attenzione,
batteremo certamente
l’antipatico birbone…

E magari, quando avremo
superato questa prova,
tutti insieme impareremo
una vita saggia e nuova…

P.S. Non preoccupatevi neanch’io sapevo chi fosse Roberto Piumini fino a qualche ora fa…
Come d’altronde nessuno di noi sapeva cos’era il Covid-19 fino a qualche settimana fa.. E molto sinceramente ci avrei rinunciato
volentieri a questa bella poesia…!!! @

Giovanni Billeri