Marsala: coltivava marijuana in casa. Arrestato 27enne

408

Un ventisettenne marsalese, Michele Cirobisi, e stato arrestato dai carabinieri per detenzione e spaccio di stupefacenti.

L’operazione è scattata nelle prime ore del mattino di sabato scorso 28 marzo. I militari, che già da tempo osservavano i movimenti del giovane, hanno fatto irruzione nella sua abitazione dove, all’interno di una stanza appositamente dedicata, è stata rinvenuta una serra appena dismessa utilizzata per la coltivazione di 80 piante di marijuana, già recise ed appese a testa in giù per l’essiccazione. Nell’abitazione, oltre all’impianto della serra costituito da lampade di varia potenza e tubi per l’areazione, i Carabinieri hanno trovato sei sacchi con terriccio universale e fertilizzanti di varia natura. Infine, in cucina, i militari hanno scoperto – nascosti in un pacchetto di sigarette – 12 grammi di marijuana già essiccata.

Cirobisi dunque, è stato fermato e condotto presso la caserma “Silvio Mirarchi” dove, al termine delle formalità di rito, è stato dichiarato in stato di arresto. Nella mattinata di lunedì, il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Marsala, ha convalidato l’arresto, disponendo nei confronti del giovane marsalese la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per tre giorni a settimana.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.