Catalfamo (Lega) “Occorre non dimenticarsi dei malati ordinari e pensare al futuro della sanità siciliana”

24

“Il Governo Musumeci si è seriamente impegnato per garantire la
presenza dei presidi necessari per fronteggiare l’emergenza Covid in
tutta la Sicilia. Adesso dai territori giunge la richiesta di
conoscere criteri e tempi della distribuzione a tutti gli ospedali
delle forniture, e siamo certi che il governo vorrà celermente fornire
queste delucidazioni.
Oltre a questo bisogna pensare ai fisiologici disagi generati dagli
stravolgimenti delle piante organiche per l’emergenza del coronavirus.
Molti sono gli ospedali che si sono spogliati di reparti perché
divenuti Covid-hospital, per fare spazio alle degenze dei contagiati.
Occorrono garanzie per le dotazioni di questi nosocomi.
Da un lato occorre fornire, quanto ai reparti, rassicurazioni circa il
ripristino della situazione antecedente allo scoppio dell’emergenza, e
dall’altro, per i pazienti ordinari, che hanno visto stravolta la loro
routine, come per esempio quelli che ogni giorno devono fronteggiare
terapie come la dialisi o le cure oncologiche, bisogna informare su
quali percorsi sono stati attivati in alternanza all’emergenza  Covid.
Nei territori in sofferenza bisogna coinvolgere più di quanto già
fatto le strutture private ripensando anche agli strumenti degli
incentivi, così come è stato fatto in altre parti d’Italia.
Comprensibilmente l’emergenza ha impegnato l’attenzione dei decisori
politici ma non bisogna lasciare nessuno indietro e non bisogna
soprattutto trascurare i pazienti ordinari della nostra rete
ospedaliera.”

Così Antonio Catalfamo, capogruppo all’Ars per Lega Sicilia per Salvini Premier.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.