mercoledì, Maggio 18, 2022
HomeCulturaIn quarantena viaggiare è possibile ed anche gratis da oggi: Jonio Cosentino...

In quarantena viaggiare è possibile ed anche gratis da oggi: Jonio Cosentino a casa tua

In un momento inedito per la nostra Italia, durante il quale chi ama viaggiare deve rinunciare e mettere al primo posto il buon senso civico rispettando le regole, l’Ing. Informatico e social media manager Fabio Pugliese ha deciso di realizzare gratuitamente un portale per accedere ad un vero e proprio “viaggio digitale” all’interno dello Jonio Cosentino, uno dei territori più incantevoli e suggestivi quanto sconosciuti della penisola italiana.

Tutto ciò è stato possibile grazie ad un importante lavoro realizzato negli anni dal Gruppo di Azione Locale (GAL) Sibaritide che ora è fruibile da tutti online; certamente saranno implementati altri contribuiti al fine di migliorare sempre di più l’offerta per i visitatori.

“Jonio Cosentino a casa tua” è un progetto innovativo e tecnologico che consentirà a chiunque, collegandosi al sito www.joniocosentinoacasatua.it, di poter accedere gratuitamente a diverse risorse. Ognuno dalla propria abitazione, utilizzando smartphone, tablet, pc-desktop, notebook o smart tv, potrà accedere a diversi video-tour, video-guide, così da poter visionare riviste digitali ed usufruire di molti altri contenuti offerti dal portale.

Un vero e proprio viaggio, anche se virtuale, nello Jonio cosentino, la terra che fu degli Enotri, dei Greci e dei Brettii ed ancora dei Romani, dei Bizantini, dei Normanni e degli Svevi. Un territorio molto ospitale, ricco di storia e cultura, che vanta anche un patrimonio ambientale ed enogastronomico d’autentica eccellenza.

Questa idea – dichiara l’ing. Fabio Pugliese – è nata per consentire a chiunque viva la limitazione vitale della quarantena di poter visitare e conoscere lo Jonio cosentino, un territorio poco conosciuto da molti ma incredibilmente affascinante e da scoprire. Questo lavoro – conclude l’ing. Pugliese – è dedicato a due amici scomparsi da poco: l’ing. Franco Rizzo ed il Dott. Pietro Licciardi. 

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments