Licata: tanti sanzionati tra Pasquetta e Pasquetta

50 in tutta La provincia di Agrigento

Sebbene gli avvertimenti, le premesse e i discorsi esplicitati in maniera chiara e determinata da parte del sindaco di Licata Giuseppe Galanti, c’è stato qualcuno che ha cercato di fare il “furbo” spostandosi per andare a fare scampagnate nelle proprie seconde case al mare o in montagna, nei giorni di Pasqua e Pasquetta. Nella provincia di Agrigento in totale, risultano 50 i multati dai carabinieri, le persone hanno cercato tutti di giustificarsi, ma  la verità è certamente venuta a galla. Tante le giustificazioni anomale e alquanto insensate, qualcuno ha detto che stava prendendo una boccata d’aria, chi ha detto che stava andando a raccogliere asparagi anche se non c’era nessuno estrema necessità per farlo, chi a fare la spesa, chi a fare una corsetta. Tutte le persone beccate dai militari dell’arma sono state contravvenzionate, c’è stato chi addirittura è stato scoperto più di una volta. Gli agenti del commissariato di Licata sono stati impegnati a fermare ben 13 persone uscite di casa senza alcuna ragione, a tutte sono state scritte forti ammende da 400 euro. Nel giorno di Pasquetta ne sono stati bloccati e multati altri cinque con 533 euro a ognuno. Le forze dell’ordine fanno sapere che le operazioni proseguiranno tutti i giorni, pertanto conviene a tutta la cittadinanza di restare a casa e uscire se non per lavoro e fare la spesa.