Castellammare: 17 sindaci chiedono la manutenzione dei lidi balneari

469

«Chiediamo di valutare, come avvenuto in altre Regioni, la possibilità di adottare provvedimenti atti a consentire l’esecuzione di opere di manutenzione negli stabilimenti balneari,  con la consapevolezza che ogni attività deve essere messa in atto con tutte le possibili cautele, adottando ogni misura di sicurezza».

La richiesta al presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, ed al prefetto di Trapani Tommaso Ricciardi, arriva dai sindaci di 17 Comuni: Castellammare del Golfo, Campobello di Mazara, Mazara del Vallo, Paceco, Trapani, Salaparuta, Favignana, Partanna, Petrosino, Gibellina, Marsala, Erice, Poggioreale, Buseto Palizzolo, Valderice, Custonaci e San Vito lo Capo.

I 17 sindaci del trapanese chiedono provvedimenti regionali per consentire ai titolari dei lidi balneari di poter effettuare i lavori per rimettere in sesto le strutture, così da non farsi trovare impreparati quando, e se, sarà  prevista la riapertura degli stabilimenti.

Nella missiva inviata al governatore della Regione siciliana ed al prefetto di Trapani i sindaci sottolineano che «l’emergenza covid-19, come è ben noto, ha paralizzato totalmente molte attività lavorative. La nostra Sicilia vive ancora la “fase 1” tanto che gli ultimi provvedimenti, tranne per alcuni specifici casi, hanno confermato le totali restrizioni  che nel corso del tempo si sono dovute adottare per avviare un percorso di uscita dall’emergenzaTuttavia pervengono richieste da parte di molti gestori di lidi balneari, affinché possano essere posti in essere provvedimenti, da parte degli organi competenti che consentano –concludono i 17 sindaci del trapanese- di eseguire le opere di manutenzione necessarie sugli stabilimenti balneari in previsione di una seppur tardiva e compromessa stagione estiva».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.