Case popolari, fondo da 27 milioni per gli affitti

Con una delibera del 7 aprile scorso, la Giunta Regionale siciliana è intervenuta a sostegno degli inquilini degli immobili gestiti dagli Istituti Autonomi Case Popolari della Regione Siciliana.

Si tratta infatti di nuclei familiari che già vivono normalmente in situazioni economicamente difficili, la cui condizione è stata aggravata ora dall’emergenza Covid – 19.

In molti casi, ciò ha reso difficile, da parte degli inquilini, il pagamento del canone di locazione dovuto.

Per questa ragione, attraverso la deliberazione n. 127 del 7 aprile 2020, la Giunta regionale ha deciso di istituire un fondo di 27 milioni di euro per assicurare un supporto economico agli inquilini delle case popolari agevolandoli nel pagamento dei rispettivi canoni  di locazione.  I fondi saranno reperiti dal P.O.C (Piano Operativo Complementare).

Le procedure di erogazione saranno definite con decreto dell’Assessore regionale per le infrastrutture e la mobilità. La delibera accoglie così la proposta avanzata dallo stesso assessore  Falcone. La proposta contempla l’erogazione indiretta dei contributi, limitati al periodo emergenziale e per un periodo non superiore a sei mesi, in forma indiretta, da trasferire quindi al competente Istituto e scalata poi da quanto dovuto da ciascun inquilino.