Affitti e utenze pagati con fondi regionali. Prestiti fino 15000 €. Caronia : “Norme complete per rispondere all’emergenza”

La Commissione Bilancio dell’ARS ha esteso al pagamento di affitti e
utenze (gas, elettricità) ed al pagamento degli affitti la possibilità
di utilizzo dei contributi che saranno erogati dai Comuni con i 100
milioni già stanziati dal Governo regionale per far fronte
all’emergenza socio-economica determinata dal Covid-19.
Già in precedenza, la Commissione aveva proposto, per rendere più
veloce l’attivazione dei bandi, la modifica della normativa, rendendo
possibile per i comuni procedere con la sola determina di Giunta senza
la necessità di passaggio dal Consiglio comunale.
Allo stesso tempo, la Commissione ha ampliato la platea delle famiglie
che potranno accedere ad un prestito agevolato da 15.000 euro senza
interessi, da restituire in 60 rate a partire da un anno dopo la
materiale erogazione.
La possibilità di accedere questo prestito, il cui fondo di garanzia
sarà gestito dall’IRFIS, è stata estesa infatti alle famiglie, anche
monocomponente, con un reddito fino a 40.000 euro.

Commentando questi provvedimenti, Marianna Caronia della Lega, che
degli stessi emendamenti è stata fra i firmatari, ha detto che “si
delinea una normativa che potrà rispondere a molte esigenze ed alle
emergenze che le famiglie stanno affrontando in queste settimane. Da
un lato abbiamo dato ai comuni la possibilità di spendere in modo
veloce ed allo stesso tempo abbiamo ampliato la possibilità di
utilizzo delle somme disponibili, rendendole così più funzionali alle
esigenze concrete che ogni singola famiglia si trova ad affrontare.”