Bellolampo.Dalla Regione 7,5 mln per gli extracosti. Caronia: “Finalmente una buona notizia per la città sul fronte rifiuti”

Una boccata d’ossigeno per le casse della RAP e un rischio in meno di
aumento della TARI.
A fronte degli extracosti sostenuti per il trasporto fuori provincia
dei rifiuti a seguito dell’esaurimento della VI vasca e i ritardi
nella realizzazione della VII a Bellolampo, l’Assemblea Regionale
Siciliana ha appena approvato la proposta di Marianna Caronia fatta
propria dal Governo, di dare all’azienda, tramite il Comune di
Palermo, un contributo di 7,5 milioni di euro.
La VI vasca si è esaurita nel corso dell’estate 2019 e da allora i
rifiuti non differenziati del capoluogo vengono trasportati verso
discariche della Sicilia orientale con un notevole aggravio di costi.
Per la deputata della Lega, “finalmente si sblocca una vicenda che si
è trascinata per parecchi mesi, lasciando una grave incertezza i
cittadini di Palermo sia per la prosecuzione dei servizi sia per il
rischio di aumento della tassa rifiuti.
Restano le priorità dell’aumento della differenziata, su cui il Comune
è in grave ritardo, e della realizzazione della VII vasca, su cui ad
essere in ritardo è la Regione. Ma almeno per alcuni mesi la RAP potrà
ridurre la propria sofferenza, fatto che ci auguriamo sia rispecchiato
da un miglioramento del servizio in città.