Licata, Galanti avvia la fase 2:”Sono vicino a tutte le imprese per i danni all’economia, concederò loro nuove opportunità”

490

Il comune di Licata si prepara, come gli altri tanti paesi, ad avviare la fase 2. Il sindaco Pino Galanti, esprimere tutta la sua vicinanza a tutte le imprese edili e negozi di ogni genere,in questo tragico momento dell’emergenza Covid – 19. Inoltre, il primo cittadino fa sapere che è stata concessa l’esenzione per la Tari e la Tosap per tutto il lungo periodo in cui è rimasto tutto chiuso.   “Abbiamo varato – scrive Galanti – anche in seguito al confronto con le categorie produttive, un pacchetto di aiuti alle aziende della nostra città. Ma questo è solo l’inizio. Stiamo studiando anche alcune altre misure utili alla ripresa dell’economia cittadina”. E’ stato deciso – aggiunge il sindaco – di concedere l’esenzione, a commercianti e artigiani, della Tari e della Tosap per il periodo in cui le attività sono rimaste chiuse ed anche per il mese successivo alla riapertura. Misura da estendere anche agli ambulanti del mercato ortofrutticolo che, su concessione, utilizzano aree pubbliche. Inoltre abbiamo incaricato gli uffici competenti di redigere un progetto che vada in due direzioni: realizzare l’ampliamento degli spazi occupati da bar e ristoranti con tavoli, sedie ed altre attrezzature, esentando le aziende dal pagamento della Tosap per questi nuovi spazi. E realizzare, ove la viabilità lo consente, nuove Zone a Traffico Limitato. Ciò renderà più semplice il necessario distanziamento sociale”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.