Turismo. Il Comune di Favignana non destinare più fondi al Distretto Turistico Sicilia Occidentale

447

Nei giorni scorsi è stato garantito da parte del Comune di Favignana il versamento di quasi € 100.000 al Distretto Turistico Sicilia Occidentale, che faceva parte della quota relativa all’anno 2019, ma durante il primo incontro del tavolo tecnico /politico sull’emergenza covid 19 nelle Isole Egadi che si è tenuto in video conferenza, il sindaco Giuseppe Pagoto ha dichiarato che ha già inviato nota al Presidente D’Alì del Distretto Turistico Sicilia Occidentale, in cui comunica che il Comune di Favignana non verserà più le quote negli anni a venire. Presenti alla videoconferenza anche il presidente del consiglio comunale Ignazio Galuppo, l’assessore Giovanni Sammartano, i Capigruppi di maggioranza Ezia Crimaudo e di minoranza Toto Braschi, il responsabile del Suap Arch. Salvatore Guastella, tutti i rappresentanti delle associazioni di categoria e degli operatori turistici egadini Erano presenti: Proloco isole Egadi, ATA Isole Egadi, Cidec Confcooperative provinciale, Confesercenti TP, Confcommercio isole Egadi, Consorzio noleggiatori imbarcazioni, ed altri operatori delle Isole di Favignana, Levanzo e Marettimo. L’obiettivo di questo incontro era avviare un confronto sulle linee guida e sulle varie questioni collegate alla crisi che sta coinvolgendo anche l’ arcipelago egadino. Si è tenuto un dialogo costruttivo tra gli operatori e le forze politiche per definire dei percorsi da condividere per ammortizzare al meglio il danno causato dalla crisi che sta vivendo il settore turistico in particolare.

Tutti hanno concordato sullo stallo dell’economia locale, sull’incertezza nell’ attesa di avere provvedimenti utili al settore turistico e si è condiviso di elaborare una strategia da adottare non appena si avrà certezza dei provvedimenti legislativi a livello nazionale e regionale.

Si è discusso anche delle agevolazioni di decontribuzione su tributi locali da parte del comune, in relazione alle possibilità di bilancio e dell’ aumento delle corse dei mezzi veloci con i relativi controlli sanitari rilanciando una comunicazione di marketing ed un messaggio di sicurezza per quanti decideranno di visitare anche quest’anno le Isole Egadi che sono fra quei territori a zero contagio fino ad oggi

Il tavolo tecnico/politico sarà uno strumento utile di concertazione e di proposta per l’amministrazione comunale anche dopo la fine dell’emergenza al fine di instaurare un rapporto di reciproca collaborazione fra il tessuto imprenditoriale e la politica locale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.