Licata, l’Associazione “Pro Sant’Angelo”: “Alle 20.10 tutti sui balconi con una candela, facciamo un minuto di raccoglimento ed intoniamo il canto dedicato a Sant’Angelo”

In occasione della solenne ricorrenza del Santo Patrono di Licata, l’associazione Pro Sant’Angelo propone alla cittadinanza di accendere i ceri dai balconi di casa. “Alle 20.10 del 5 maggio usciamo tutti sui balconi delle nostre abitazioni, accendiamo una candela, facciamo un minuto di raccoglimento e silenzio, ed intoniamo il canto dedicato a Sant’Angelo”.
“Le celebrazioni in onore del nostro santo patrono Sant’Angelo per l’anno giubilare hanno inizio. Avremmo voluto – scrive l’associazione – fare molto di più ma a causa della pandemia che ci attanaglia le reliquie del nostro santo non potranno uscire per le vie della città. Nonostante ciò invitiamo tutti a partecipare spiritualmente, seguendo in diretta streaming alle 19 su Facebook dal Santuario di S.Angelo la santa messa, così facciamo sentire la nostra presenza con la preghiera, con la fede e la devozione al nostro amato Santo”. Inoltre, l’associazione ha invitato tutti ad intonare a Sant’Angelo: DIU TI SALVI ANGILU SANTU

DI LU CARMELU GLORIA E VANTU NOSTRU GRANNI PRUTITTURI VIRGINI MARTIRI E DUTTURI

D’OGNI MALI PRESERVATI

NOI ANCORA LIBERATI

DI LA FAMI PESTE E GUERRA ,DI LU TRIMULU DI LA TERRA

SEMPRI SITI NOSTRU SCUDU PROTETTURI E NOSTRU AIUTU

AVVUCATU PRESSU DIU, PTUTITTURI AMATU MIU

       VINITI TUTTI QUANTI

E VINITI TUTTI QUANTI SEMMU PI LI STRADI, CURRITI TUTTI QUANTI U NOSTRU SANTU È DRA’, VINITI TANTA GENTI CHE C’È U PRUTITTURI, CURRITI TANTA GENTI U NOSTRU SANTU È CCA’.

MARINARA PI LI STRADI DU PAISI SCAUSI VANNU, LA SIRA STA CALANNU E LA FESTA È PRONTA GIÀ, CI SUNNU RANNI E PICCILIDDI C’ ASPETTINU PRIANNU MENTRI SCINNA U PRUTITTURI NCAPU DI L ‘ALTAR…

I DEVOTI NCAPU A SPADDRA CUNNUCINU A SANT’ANGILU E U SONU DI CAMPANI SI SENTA POI SUNAR, TANTA GENTI È PI LI STRADI CA PASSIA TRA I BANCARELLI , MENTRI VIDA DI LUNTANU U SO SANTU ARRIVAR….

NU MEZZU AGOSTU POI SANT’ANGILU RITORNA PI LI STRADI, PI BINIDIRI TUTTA A GENTI CHE PI FERI SU TURNATI, NOSTRU SANTU CARMELITANU CA NI SARVASTI DI LA PESTI ,AIUTA E PICCATURA A CANCIARI PURU I TESTI…

SANT ANGILUZZU MARTIRI CA SI NOSTRU DUTTURI AIUTA A TANTA GENTI A TRUVARI UN PO D’ AMURI, NOSTRU RANNI PRUTITTURI E NOSTRU SARVATURI AIUTANI A CAMINARI PI LI VII DU SIGNURI.

            SANT’ ANGILUZZU

SANT ANGILUZZU SANT’ ANGILUZZU DICITACCILLU O SIGNIRUZZU, SANTANGILEDDRU SANTANGILEDDRU FACITANILLU STU FAVUREZZRU, NOSTRU SANTU PRUTITTURI FACITANILLU STU GRAN FAVURI…

SANT ANGILUZZU SANT ANGILUZZU FACITANILLA STA GRAZIA DISIATA, SANT ANGILEDDRU SANT ANGILEDDRU NUI VI PURTAMMU LA MULA PARATA E SE UN MI VULITI ASCUTARI LA VARA A MARI VAMMU A GLITTARI….

O BEDDU SANTU CARMELITANO UNNI TINITI CU CORI NMANU, GIUVANI E VECCI SCIUTI SU A MARI CARMU E TRANQUILLU LASSATILU STARI E SE TORNA U SARVAMENTU NUI VI PURTAMMU LA CIRA O CUMMENTU…

E CHI SEMMU SURDI E MUTI? VIVA SANT ANGELU..