Licata, nuovo caso da coronavirus: interviene il vicesindaco Antonio Montana

In merito alla nuova positività di Covid – 19  a Licata ,annunciata da qualche ora, è intervenuto anche il vicesindaco Antonio Montana in cui spiega in un videomessaggio, i vari dettagli del nuovo contagio alla cittadinanza. “Sembra che si sia abbassata notevolmente la guardia – dice Montana – ma niente panico,perché il soggetto era già da tempo in isolamento obbligatorio. Fino ad oggi sono stato orgoglioso di voi, ma non mi fate pentire, perché oggi sembrava che l’emergenza fosse solo un lontano ricordo. Ho visto troppa gente in giro, troppi ragazzini con il motorino gironzolare nella nostra città, troppe persone che creavano assembramenti. La normativa nazionale predisposta per la seconda fase, lascia un ampio margine di libertà di movimento e si fa appello molto al vostro senso di responsabilità, ma è proprio la vostra responsabilità che vi deve autoregolare, bisogna evitare spostamenti inutili, di trovare una scusa per prendere una boccata d’aria. Noi da domani aumenteremo nuovamente i controlli, cercheremo di fare multe, però le fattispecie previste dal DPCM prevedono le visite a congiunti e parenti, ma se cercate di truffare noi, cercate di mettere in pericolo la vostra incolumità,quella dei vostri cari e dell’intera comunità. Fino ad oggi siete stati l’orgoglio perché i paesi dimensionalmente come il nostro, hanno avuto maggiori casi di positività,mentre noi siamo riusciti bene a contenere l’emergenza, dobbiamo continuare così, dovete tenere alta l’attenzione in modo tale che il virus non veicoli”.