Pantelleria, il Sindaco Campo: Convenzione tra Comune di Pantelleria e Libero Consorzio

252

Lo scorso 17 aprile la Giunta Comunale, con la delibera n. 64, ha approvato lo schema di convenzione tra il Comune ed il Libero Consorzio Comunale di Trapani per il trasferimento dell’esercizio di funzioni amministrative sulle strade di competenza di quest’ultimo Ente.

Le interlocuzioni per la stipula della convenzione sono iniziate quasi un anno fa e si sono concluse con l’approvazione dello schema e il mandato al Sindaco per la sottoscrizione della stessa.

La convenzione riguarda il trasferimento dell’esercizio delle funzioni amministrative sulle strade di competenza del Libero Consorzio, nelle more del trasferimento della proprietà che avverrà con l’emanazione dell’apposito Decreto regionale.

Il Libero Consorzio si è impegnato ad effettuare gli interventi di manutenzione programmati per il 2020 e per i quali ha ottenuto dalla Regione Siciliana il trasferimento di circa 1.750.000,00 €.

Inoltre, effettuerà anche i lavori sulla “Perimetrale” previsti nel 2022 e per i quali ha avuto assegnati i fondi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

A tali interventi si aggiungeranno anche quelli previsti per la messa in sicurezza dei costoni rocciosi sovrastanti la strada perimetrale in Contrada Dietro l’Isola e Contrada Rekhale e per i quali il Comune ha ottenuto un finanziamento di circa 5,6 milioni di euro dall’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente. Nei giorni scorsi il decreto ha passato il vaglio della Corte dei Conti e adesso si aspetta l’indizione della gara da parte dell’UREGA.

Dalla sottoscrizione della convenzione, il Libero Consorzio rinuncerà alla riscossione dei canoni previsti dal Regolamento per l’uso e l’occupazione delle aree pubbliche che saranno così disciplinati dai Regolamenti comunali.

Inoltre:

–       il Comune potrà utilizzare le due dipendenti del Libero Consorzio che attualmente operano su Pantelleria;

–       ogni anno nel periodo primaverile il Libero Consorzio si farà carico di inviare per almeno tre settimane una squadra di operai per la pulizia e manutenzione delle strade;

–       la responsabilità sulle strade sarà mantenuta in carico al Libero Consorzio fino alla conclusione dei lavori di manutenzione già programmati.

La convenzione prevede anche la possibilità per il Libero Consorzio di servirsi dell’Ufficio Tecnico Comunale per la progettazione e verifica in materia di lavori pubblici delle opere di sua competenza.

L’intento dell’Amministrazione è stato quello di ricevere dall’Ente proprietario, delle infrastrutture efficienti, facendo in modo che venissero sanati anni di poca o assente manutenzione.

Sembrerebbe qualcosa di normale, ma purtroppo in passato non è stato sempre così.

Infatti, ci siamo ritrovati con alcune convenzioni, sottoscritte dalle Amministrazioni che ci hanno preceduto, in cui il Comune in cambio dell’uso di immobili non agibili, si impegnava a sostenere i costi delle manutenzioni ordinarie e straordinarie necessarie a permetterne l’utilizzo, a farsi carico di tutti i costi gestionali, anche se il proprietario ne avrebbe mantenuto l’uso, e a non richiedere, al momento della restituzione, il ristoro dei costi per i miglioramenti realizzat