Figuccia: “al fianco degli agricoltori di fondo Micciulla,ultimo baluardo di Conca D’Oro”

145

Quando la burocrazia uccide l’agricoltura, accade a Palermo. Questa mattina, insieme ad alcuni tecnici regionali il deputato regionale Vincenzo Figuccia si è recato in sopralluogo nell’area Castello dell’Uscibene, di Villa Belvedere e della camera dello scirocco di villa Savagnone per verificare i disagi legati alla crisi idrica paventata. “Mi unisco agli agricoltori di fondo Micciulla solidarizzando con la loro legittima protesta. Questi infatti, rappresentano delle vere e proprie guardie svizzere dell’ultimo fazzoletto incontaminato di Conca d’oro. Alla vigilia della stagione irrigua che deve assicurare acqua per le nostre terre e di conseguenza, cibo per le nostre tavole, ancora una volta facciamo i conti con una burocrazia insostenibile. Il rischio di desertificare questo prezioso fazzoletto di terra a causa degli incartamenti dei palazzi. Proprio per questo ho deciso con somma urgenza di inviare una nota al Genio Civile per chiedere che si accelerino le pratiche relative all’istanza di questi agricoltori che non chiedono altro se non la possibilità di irrigare attraverso l’utilizzo nelle acque sottostanti, questa terra benedetta che insiste tra via Pitrè e Corso Calatafimi”. Lo afferma Vincenzo Figuccia deputato dell’Udc all’Ars.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.