Lettera al Presidente ANCI Sicilia Leoluca Orlando, Lapunzina: «Le comunità̀ resilienti necessitano di attenzioni inedite, concrete e, soprattutto, immediate»

Il coordinatore per il comitato regionale promotore ZFM, Vincenzo Lapunzina, ha inviato stamani una lettera al Presidente dell’ANCI Sicilia Leoluca Orlando.

Ricordando che l’istituzione delle zone franche montane in Sicilia è una delle “azioni da intraprendere per superare (anche) l’emergenza sanitaria dovuta al dilagare del Covid -19 e per favorire il rilancio del sistema sociale ed economico incentivando la ripresa delle attività produttive”, ha chiesto, a nome del Comitato promotore, di tenerne conto nella definizione della piattaforma di richieste che l’Assemblea dei Sindaci siciliani è in procinto di definire, nel corso dell’assemblea straordinaria dell’11 maggio.

Nella lettera ha inoltre sottolineato che “Le zone montane della Sicilia sono interessate da un preoccupante fenomeno di desertificazione sociale ed economica a cui si assiste inermi da oltre un ventennio. 

Le comunità̀ resilienti necessitano di attenzioni inedite, concrete e, soprattutto, immediate” 

La lettera:

Castellana Sicula, 10 maggio 2020


Preg.mo
Prof. Leoluca ORLANDO
presidente ANCI Sicilia
SEDE


Oggetto: Assemblea straordinaria degli EE.LL. siciliani – Zone Franche Montane in Sicilia, per favorire il rilancio del sistema
sociale ed economico, incentivando la ripresa delle attivita’
produttive;


In allegato alla presente le trasmettiamo la richiesta inoltrata lo scorso
23 aprile ai presidenti della Camera dei Deputati e del Senato della
Repubblica e p.c. al presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana.
Abbiamo notizia che il presidente del Senato ha assegnato alla
Commissione-Affari Costituzionali la trattazione del DDL 641
“Schema di progetto di Legge da proporre al Parlamento della
Repubblica, ai sensi dell’articolo 18 dello Statuto della Regione
Siciliana, recante disposizioni concernenti restituzione delle zone
franche montagna in Sicilia”, licenziato – unanimemente – dal
Parlamento siciliano, il 17 dicembre 2019.
zonefranchemontane@gmail.com – contatto telefonico: 348 55 86 637
2
Di fatto, come auspicavamo, è stato avviato l’iter parlamentare per
l’istituzione delle Zone Franche Montane in Sicilia.
Con la presente le chiediamo di tenerne conto nella definizione
della piattaforma di richieste che l’Assemblea dei Sindaci siciliani
è in procinto di definire, nel corso dell’assemblea straordinaria
dell’11 maggio p.v.
L’istituzione delle zone franche montane in Sicilia è una delle “azioni
da intraprendere per superare (anche) l’emergenza sanitaria dovuta
al dilagare del Covid -19 e per favorire il rilancio del sistema sociale
ed economico incentivando la ripresa delle attività produttive”.
Le zone montane della Sicilia, giova ricordare, sono interessate da un
preoccupante fenomeno di desertificazione sociale e d economica a cui
si assiste inermi da oltre un ventennio.
Le comunità che vi risiedono, invece, necessitano di attenzioni
inedite, concrete e, soprattutto, immediate.
Fiduciosi in un benevolo accoglimento della presente, l’occasione è
particolarmente gradita per porgere distinti saluti.
per il comitato regionale promotor


Il coordinatore
Vincenzo Lapunzina