Autisti Ncc, l’appello di Figuccia: “Utilizziamoli a supporto del Tpl”

926

“Sui nostri autobus non potrà salire a bordo la stessa quantità di persone e l’assenza di provvedimenti immediati di potenziamento delle flotte su gommato, con la prossima riapertura di molte attività, porterà al collasso del sistema – a lanciare l’allarme è Vincenzo Figuccia deputato dell’Udc all’Ars e leader del Movimento Cambiamo la Sicilia che prosegue – gli autobus, per ragioni di sicurezza, sappiamo che dovranno viaggiare più scarichi e per questo l’idea di contrattualizzare altre ditte, altri mezzi, per poter far viaggiare molti più mezzi sulla nostra rete di trasporto pubblico regionale è certamente avallabile per recuperare un po’ di mobilità pubblica.
Per altro, il turismo regionale è al palo, i visitatori non ci sono e quindi i pullman sono praticamente fermi in deposito. In questo senso, sostenendo il trasporto pubblico di superficie gestito da Ast, Amat, Amt, Atm e altre aziende, consentirebbe di mandare al lavoro centinaia di autisti Ncc gravemente colpiti dalla crisi. È questa la ricetta di fondo che vede il privato a sostegno del pubblico rilanciando mobilità ed economia. È quanto proporrò nei prossimi giorni all’assessore ai trasporti – conclude – certo di trovare buoni propositi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.