Favignana. Il Consiglio comunale non si riunisce da Febbraio. I consiglieri di Forza Italia scrivono agli uffici regionali

982

I consiglieri comunali di Favignana, appartenenti al Gruppo di Forza Italia, hanno inviato una nota all’ufficio ispettivo, dell’Assessorato Regionale alle Autonomie Locali, con la quale evidenziano la mancata convocazione del Consiglio comunale egadino, nonostante sia stata inviata al presidente Ignazio Galuppo una formale richiesta di convocazione.
Il Gruppo, nell’informare della nomina dei nuovi capogruppo e vice capogruppo, rispettivamente nelle figure di Kim Ernandeze e Antonino Lo Iacono, precisano che, in data di protocollo 11 maggio, hanno inviato al presidente una richiesta di convocazione di Consiglio comunale in seduta straordinaria ed urgente, evidenziando, che a Favignana il Consiglio non si riunisce dallo scorso 28 febbraio, dalla vigilia in pratica dello scoppio della pandemia covid 19.
La crisi pandemica scrivono i consiglieri, ha provocato danni economici ingenti sul territorio delle Egadi, e quindi si rende necessario convocare una seduta di Consiglio per dare risposte e indicazioni alla popolazione egadina.
Alla richiesta però, non è seguita, come previsto dagli art. 5 e 6 del regolamento del Consiglio comunale, la convocazione dello stesso entro 24 ore dal ricevimento della richiesta. Da lì, l’invio della nota all’ufficio ispettivo dell’assessorato regionale alle Autonomie Locali.
Nell’ambito dell’attività consiliare il Gruppo forzista, solleva importanti interrogazioni, riguardo il progetto triennale di marketing che il distretto turistico ha sottoposto al Comune di Favignana e quali sono stati a tal proposito i risultati ottenuti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.