Manao’ : “Musumeci dovrebbe evitare ulteriori cadute di stile verso il popolo Siciliano”

601

Manaò Emilio, Fondatore e Leader del Movimento delle Api, appresa la notizia della repulsione/avversione del Presidente Musumeci contro il Popolo Siciliano, replica a Musumeci sulle gravi affermazioni rilasciate durante un’intervista, in cui gli chiedevano parere sulle prese di posizioni contro la nomina del precedente Assessore alla Cultura; nomina poi ritirata per finta perchè anche se ha individuato un nuovo Assessore scelto fra i Siciliani, da quello che pare, sembra che Candiani sia comunque uomo ombra, che dall’alto del suo commissariamento della Lega Sicilia che proviene dalla Lombardia, detta linee e regole comportamentali. Sarà così, oppure no? Lo vedremo !

Ora il punto è questo, riteniamo le dichiarazioni del Presidente della Regione Siciliana, gravissime. 

Le sue, sono dichiarazioni di un’uomo messo in difficoltà; dichiarazioni che comunque offendono la Sicilia ed i Siciliani . 

I Siciliani, sostiene Musumeci, sono più di 5 milioni? 

Allora, crediamo li stia ascoltando molto poco ! 

Sarà il suo continuo pellegrinaggio nelle istituzioni romane ? Ma ! 

Presidente, forse Lei per nulla si rende conto delle dichiarazioni che ha fatto. 

Intanto, sparuta minoranza di poveretti lo va a dire altrove ! 

Se ci sono poveretti è perché poveretti Le ha resi Lei, unitamente al Presidente del Consiglio Conte; poi si ricordi che quelli che Lei definisce poveretti, comunque sono anche ricchi dentro l’anima, oltre che nella cultura, visto che sono in grado di rispondergli ed a quanto pare di spiazzarla. 

Ma ci dica: chi è che tiene, in ostaggio la democrazia ? 

Certamente, stento a credere che l’opposizione nostra come di tanti altri, aldifuori di ‘Palazzo d’Orleans’, da casa e dai canali social, sia in grado di tenere in ostaggio la democrazia, per come la vede Lei ! 

Abbia coraggio di prendere atto, che se Lei si sente in ostaggio, può benissimo rifiutare la sua carica da Presidente . 

Nessuno, e sottolineiamo nessuno, glielo ha ordinato di candidarsi a fare il Presidente della Regione. 

Ne parli con la Lega, e Lei Presidente, che ha passato forse più tempo, durante la quarantena a fare spola Regione/Lega, lasciando in secondo piano quelli che Lei chiama ‘poveretti’, oltretutto rincarando la dose, adducendo che alcuni dell’opposizione abbiano problemi personali e familiari, facendo passare il popolo per gente che deve rimanere a casa senza parlare . 

La gente per bene non parla sta a casa”, queste sono le sue affermazioni, che oltre a rappresentarle un’ego indefinito, sono secondo alcuni piccoli segni di dispotismo che esulano dalla parola democrazia, ma soprattutto significano che l’unico che vuole tenere in ostaggio la democrazia e Lei con la Lega Sicilia a trazione Lombarda, visto che Lei accusa la politica del dissenso, come una politica che vuole sequestrare la democrazia.

Quindi Lei, in una semplice intervista, ha offeso, denigrato, umiliato, diffamato gran parte del Popolo Siciliano a cui ha dato pure dei ‘sequestratori di democrazia’. 

E questo Popolo, che Lei condanna, come la sequestrerebbe questa democrazia ?

Il Popolo si sta solo difendendo da chi l’ha sempre attaccata , da chi come la Lega ha auspicato in alcune dichiarazioni politiche che l’Etna ci spazzase via, unitamente a tante altre affermazioni denigratorie …

Posto tutto ciò, Il Movimento delle Api, che ho fondato, si ritiene adirato ed indignato, e valuterà unitamente al proprio Garante il peso delle frasi .

Come si fa a dire ad un Presidente eletto democraticamente di evitare la scelta di un’assessore”, Lei dice … ; intanto, Lei ha perso comunque, perché quella nomina era sbagliata ed abbiamo notato che l’ha comunque fatta saltare.

Ci dica invece, come fa un Presidente eletto democraticamente ad evitare di ascoltare il proprio popolo che l’ha eletto, offendendolo e denigrandolo pure.

Dai, dica, dica. Lei i conti ed il metro di misura, lo sta facendo in maniera sbagliata, affermando che comunque la Lega è il primo partito in Italia . E chissenfrega ! 

Noi le ricordiamo che siamo una Regione a Statuto Autonomo, e qua in Sicilia la Lega alle elezioni Regionali ha avuto il 5, 6 % per giunta in Alleanza unitamente a Fratelli d’Italia, ottenendo solo 3 consiglieri che poi magicamente sono aumentati.

Quindi Presidente Musumeci, eviti di parla a vanvera, oppure dobbiamo evitare di dirle anche questo ?

Noi, le cose gliele diciamo apertamente, sulla stampa, nei canali social , se vogliamo anche attraverso la Giustizia, ma possiamo arrivare a dirla anche attraverso l’aula di ‘Palazzo d’Orleans’, come, lo vedrà molto presto. 

Intanto Lei deve delle scuse ai Siciliani.ù

Vede, Presidente Musumeci, con il Popolo si dialoga tutto l’anno, il dispostismo politico e l’arroganza lo lasci alla Lega, che ormai ne è campione.

Noi abbiamo nel dna, la democrazia partecipativa che Lei sta scordando .

L’unica pagina triste è la sua !

Eviti altre cadute di stile, a cui potrebbero seguire cadute politiche e successiva presa di ‘Palazzo d’Orleans’… 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.